Mario Giordano a Vittorio Sgarbi: “Volevi candidarti nel Pci”. Risposta: “Bugie”. E giù insulti…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Novembre 2019 13:00 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2019 13:03
Mario Giordano a Vittorio Sgarbi: "Volevi candidarti nel Pci". Il critico d'arte: "Bugie". E giù insulti...

Mario Giordano e Vittorio Sgarbi a Fuori dal Coro

ROMA – Il faccia a faccia tra Mario Giordano e Vittorio Sgarbi a “Fuori dal coro” non tradisce le aspettative. Al centro dello studio viene installato un ring e i due contendenti entrano in scena vestiti da pugili sulle note della colonna sonora di Rocky.

Ad un certo punto Mario Giordano manda in onda un servizio nel quale si ricorda la candidatura di Sgarbi a sindaco di Pesaro tra le fila del Partito Comunista nel 1990 e l’accostamento alla lista di Forza Italia in occasione delle amministrative di Sutri del 2018. Un servizio che manda su tutte le furie il noto critico d’arte.

“Io non mi devo inca**are con te, ma tu non hai studiato bene. Sono bugie, falsità. Io non sono sindaco di Forza Italia. O ti scusi o ti querelo. È una bugia, dici solo bugie, non mi sono mai candidato sindaco col Pci, sei una testa di ca**o, non ero candidato del Pci. Me ne vado via perché non sopporto le bugie, guarda internet. Questa è una trasmissione di me*da”.

La discussione prosegue e, una volta rientrati dalla pubblicità, Mario Giordano mostra la biografia di Sgarbi su Wikipedia e un vecchio articolo di Repubblica. “Sgarbi aveva proposto una doppia candidatura a Pesaro nel Pci e a San Severino Marche nel Psi – dice il conduttore -, poi non si candidò effettivamente perché il Pci lo tolse dalle liste. Ha ragione Sgarbi, gliene diamo atto, quando dice ‘non mi sono candidato’, è vero però che voleva candidarsi nel Pci”.

Fonte: FUORI DAL CORO.