“Masha e Orso” rischia stop. Non sanno più che fargli fare

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Settembre 2015 7:20 | Ultimo aggiornamento: 10 Settembre 2015 14:17
"Masha e Orso", cartone a rischio cancellazione: ecco perché

“Masha e Orso”, cartone a rischio cancellazione: ecco perché

ROMA – Masha e Orso, il cartone animato russo più amato dai bambini italiani, è a rischio cancellazione. Lo stop alle avventure dell’adorabile monella bionda e del suo grande amico peloso sarebbe dovuto a una carenza di risorse. Ma non finanziarie, bensì creative: i produttori e i disegnatori del piccolo studio di animazione russo Animaccord non si aspettavano certo un successo interplanetario e così per la terza stagione sono rimasti a corto di idee.

O almeno questo è quello che il produttore Dmitrji Loveyko ha spiegato alla rivista russa Izvestia, anche perché alla notizia di chiusura era scattata una solidarietà internazionale con tanto di raccolte fondi online per tenere in vita il cartone.

Masha e Orso, per chi non lo conoscesse, è divenuto nel giro di breve un vero e proprio fenomeno cult, sulla stessa scia di Peppa Pig, con tanto di merchandising, articoli per la scuola, abbigliamento, giocattoli, ecc. Il cartone è tratto da una fiaba russa e narra le spassose avventure di una ragazzina vivace e testarda (Masha) che ogni giorno si caccia nei guai, finendo col trascinare il suo amico Orso, che lei ritiene triste e annoiato perché troppo solitario, mentre lui, tranquillo e un po’ pigro farebbe volentieri a meno di lei. Ogni episodio è una metafora della relazione tra l’ingenuità e la curiosità dei bambini e il mondo adulto, fatto di regole, di limiti ma anche di silenzi.

La realizzazione del cartone ha richiesto un’immensa mole di lavoro. E ora per ragioni tecniche rischia di calare il sipario: “Nella prima stagione ci sono volute più di 8mila ore di lavorazione – racconta Loveyko – per la seconda 13-14mila; abbiamo bisogno di migliorare le prestazioni del nostro studio, reclutare nuove persone; i nostri partner, anche esteri, ci chiedono di passare al 4K, a nuove tecnologie e quindi avremo bisogno di altri specialisti, e soprattutto la doppiatrice di Masha, Alina Kukushkina, da 6 anni con noi, quindi fin dall’inizio, adesso compie 13 anni e non riusciamo a trovare una sostituta”.