Massimiliano Gallo chi è: dove e quando è nato, età, vita privata, l’ex moglie Anna, la compagna Shalana Santana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Ottobre 2021 19:45 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2021 19:45
massimiliano gallo instagram

Massimiliano Gallo chi è: dove e quando è nato, età, vita privata, l’ex moglie Anna, la compagna Shalana Santana (foto Instagram)

Massimiliano Gallo chi è: dove e quando è nato, età, vita privata, l’ex moglie Anna, la compagna Shalana Santana. L’attore de I Bastardi di Pizzofalcone è il concorrente odierno che ai Soliti Ignoti su Rai Uno proverà a vincere il bottino indovinando il parente misterioso. 

Dove e quando è nato Massimiliano Gallo e carriera 

Massimiliano Gallo è un attore (da non confondere con un omonimo che fa il giornalista) ed è nato a Napoli il 19 giugno del 1968. Ha 53 anni ed è del segno del segno zodiacale dei Gemelli.  

Massimiliano è figlio d’arte: il padre era Nunzio Gallo, Massimiliano è fratello minore dell’attore Gianfranco Gallo e zio dell’attore Gianluca Di Gennaro. Il debutto avviene a teatro all’età di cinque anni. A dieci è già protagonista di diversi telefilm per bambini girati per la Rai. Conseguito il diploma, comincia a recitare presso la Compagnia di Carlo Croccolo. Nel 1988 fonda, insieme al fratello Gianfranco, la “Compagnia Gallo” che vanta numerosi successi teatrali come la Francesca da Rimini diretta da Aldo Giuffré.

Nel 1997 Carlo Giuffré lo sceglie per interpretare Mario Bertolini, ruolo che fu di Peppino De Filippo, in Non ti pago di Eduardo De Filippo. La stagione successiva interpreta Nennillo in Natale in casa Cupiello, unica edizione senza Eduardo.

Nel 2002 interpreta il “rosso” in C’era una volta…Scugnizzi di Claudio Mattone ed Enrico Vaime, vincitore del Premio E.T.I. Miglior Musical Italiano. Nel 2006 con Vincenzo Salemme è il Bello di papà. Successivamente recita in una commedia in due atti sempre di Vincenzo Salemme La gente vuol ridere. Nel 2009 Marco Risi lo sceglie per Fortapàsc, nel quale interpreta il boss Valentino Gionta. Nel 2010 è Salvatore in Mine vaganti di Ferzan Özpetek.

Nel 2008 esordisce sul grande schermo a seguito di un provino per il film Fortapasc ambientato sulle vicende del giovane giornalista Giancarlo Siani, provino fatto con il regista Marco Risi ed il produttore Gianfranco De Rosa a Napoli presso gli uffici della Rapa FILM service proposto dalla casting director Stefania Valestro.

Nel settembre 2011 esce al cinema Mozzarella Stories di Edoardo De Angelis. Nel 2011 recita in La kryptonite nella borsa di Ivan Cotroneo. Al teatro e al cinema alterna la radio e la televisione. Incide due dischi raccolta, il primo dedicato a Titina De Filippo e il secondo a Raffaele Viviani.

Nel 2015 è tra i protagonisti di Per amor vostro di Giuseppe Gaudino, con Valeria Golino vincitrice della Coppa Volpi a Venezia. L’anno seguente è il capitano della nave di Onda su onda, la terza regia di Rocco Papaleo. Nel 2019 è Pietro De Ruggeri nella serie RAI Imma Tataranni – Sostituto procuratore.

Dal 2017 è io commissario Luigi Palma nei I Bastardi di Pizzofalcone.

Massimiliano Gallo, l’ex moglie Anna e la compagna Shalana Santana

L’attore ha una relazione sentimentale con l’attrice e modella brasiliana Shalana Santana nata a Brasilia, in Brasile, il 23 aprile 1983. I due si sono conosciuti a Napoli nel 2011. Prima dell’attuale relazione, l’attore era sposato con una donna di nome Anna da cui ha avuto Giulia, una ragazza che oggi ha 19 anni.  Shalana ha invece un figlio avuto dal suo ex compagno, il dentista Alessandro Lukacs noto per aver partecipato al Grande Fratello 2001.

A proposito di Anna, Gallo ha raccontato in un’intervista a DiPiù ha raccontato che l’affetto tra i due è rimasto: “Diciamo che per vivere in serenità, se ci sono soprattutto dei figli, alla base ci deve essere il rispetto, e questo c’è. Ma non solo. La mia ex moglie era la fidanzatina di quando ero piccolo […]. Abbiamo passato la vita insieme. E, anche se poi l’amore è finito, l’affetto è rimasto, quello ci sarà sempre e saremo sempre legati per crescere nostra figlia”.