Masterchef Italia 8: Giorgio Locatelli giudice severo ma buono che sorprende tutti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 gennaio 2019 10:30 | Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2019 10:30
Masterchef Italia 8: Giorgio Locatelli giudice severo ma buono che sorprende tutti

Masterchef Italia 8: Giorgio Locatelli giudice severo ma buono che sorprende tutti

ROMA – Masterchef Italia è giunto alla sua ottava edizione, ed è tornato con una new entry, il giudice Giorgio Locatelli. Lombardo, originario di Corgeno, Varese, nel mondo anglosassone è una star della cucina. Il suo debutto a MasterChef, in onda su Sky Uno, è stato molto apprezzato sui social, proprio per i suoi toni sempre delicati e affettuosi con i concorrenti. 

Una ventata di freschezza portata dallo chef Locatelli. Nella prima parte delle selezioni infatti Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo si sono comportati come al solito, come eravamo abituati a vederli nelle passate edizioni. Joe Bastianich invece sta continuando con la sua svolta buonista, passando dal più cattivo dei giudici al più simpatico. Con Locatelli invece si vede già un anello di congiunzione tra severità e bontà. 

“Umiliare le persone non fa parte dei mio carattere” dice Giorgio Locatelli che, ospite della redazione del FattoQuotidiano.it intervistato da Claudia Rossi e Diego Pretini, ha raccontato il suo ruolo da giudice nell’ottava edizione di Masterchef. E alla domanda se sarà un giudice severo, lo chef della locanda Locatelli di Londra ha risposto che sì, lo sarà, ma con uno stile british. Niente piatti tirati alla Joe Bastianich, quindi? “Chi fa lo chef e lavora in cucina i piatti li paga, quindi di solito non li rompe”.

Nella prossima puntata in onda giovedì 24 gennaio la selezione giunge al termine: da 40 aspiranti chef si passa a decretare i 20 componenti della Masterclass di questa edizione.