Mattino Cinque, Giusy Merenda difende il marito Salvo Veneziano: “Chiedo scusa a nome suo. E’ stato un momento di goliardia eccessivo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Gennaio 2020 14:22 | Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio 2020 14:22
Mattino Cinque, Giusy Merenda difende il marito Salvo Veneziano: "Chiedo scusa a nome suo. E’ stato un momento di goliardia eccessivo"

Giusy Merenda a Mattino Cinque

ROMA – Giusy Merenda, moglie di Salvo Veneziano, torna a difendere il marito eliminato dal Grande Fratello vip per le frasi oscene dette nei confronti di un’altra concorrente del reality, Elisa De Panicis. 

Intervenendo a Mattino Cinque, dopo aver già difeso il marito a Pomeriggio Cinque, Giusy Merenda ha detto: “Chiedo scusa a nome suo, non condivido le sue affermazioni né nella forma né nel contenuto. Il suo atteggiamento ha leso delle donne che si sono sentite offese. Io non l’ho riconosciuto quando ho sentito quello che diceva, conosco mio marito e so che non è una persona violenta. E’ stato un momento di goliardia eccessivo e lo condanno, anche se erano parole metaforiche. Ma io posso assicurare che non è una persona violenta”, ha detto in difesa del marito a Federica Panicucci.

“L’ho sentito al telefono, è molto ferito, non sta bene. Non si era reso conto all’inizio, quando l’hanno eliminato non aveva capito, ha chiesto: ‘Ma perché? Ma cosa ho fatto?’. Quando poi gli hanno fatto vedere il video si è reso conto, ha chiesto scusa agli autori, ha chiesto scusa a me, ma soprattutto ha chiesto scusa a sua figlia per averla messa in una situazione del genere. Anche io l’ho rimproverato, gli ho detto: ‘Ma cosa hai fatto? Cosa ti è passato per la testa?’. Lui pensava di far ridere, ha avuto un atteggiamento gradasso”, ha aggiunto la moglie dell’ex concorrente del Gf. E poi ancora: “Io non difendo mio marito. Ma non è una persona violenta. Le frasi che ha detto però erano violente. Mi ha ferito, ho una famiglia e dei figli”.

Le frasi di Salvo Veneziano al Gf Vip

“Io, se fossi stato single, c’era quella piccolina lì, quella tutta trasparente (Elisa De Panicis, ndr), con ‘sto culettino… quella si merita due schiaffi che le devi spezzare la colonna vertebrale. Da staccarle la testa e lasciarla con solo la pelle sul letto perché le ossa me le sono bevute!”, aveva detto Veneziano. E ancora: “È proprio da maciullarla! Da scannarla! Quello non era vestito, era pelle! Io sono stato attratto che le ho visto l’intestino crasso attraverso i fuseaux!”. (Fonte: Mattino Cinque)