Mattino Cinque, Umberto Smaila: “Noi musicisti disoccupati per mesi. E intanto i virologi guadagnano il triplo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Maggio 2020 12:02 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2020 12:02
umberto smaila mattino 5

Mattino Cinque, Umberto Smaila: “Noi musicisti disoccupati per mesi. E intanto i virologi guadagnano il triplo”

ROMA – Attori, cantanti e produttori sono la punta dell’Iceberg di un settore, quello della cultura e dello spettacolo che, per via del lockdown deciso per contrastare la diffusione del coronavirus, sta soffrendo le restrizioni imposte non lavorando ormai da mesi.

A parlare del problema è Umberto Smaila. Secondo il musicista, gente come lui rimarrà disoccupata per mesi.

Smaila lo ha detto a Mattino Cinque. Mentre quelli come lui sono costretti a fare la “fame”, secondo l’ex presentatore ci sono esperti e i virologi che guadagnano e continueranno a guadagnare il triplo. 

“Noi siamo in una fase drammatica della nostra vita artistica perché non possiamo esprimerci perché facciamo la musica dal vivo”, dice Smaila, che comincia ad elencare tutte le categorie del comparto dello spettacolo che in questo periodo stanno ferme. 

Poi se la prende con i virologi che guadagnano tre volte il loro stipendio. Smaila chiede quindi l’allentamento di alcune restrtizioni chiedendo che si ragioni su base regionale.

E fa l’esempio della Sardegna con i suoi tanti chilometri di coste chiedendosi che almeno qui si possa andare al mare visto il basso numero di casi di coronavirus. 

Prima che Federica Panicucci riprenda la parola, Smaila insiste sulla differenziazione regionale e fa l’esempio del Centro Sud e fa l’esempio del Lazio dove i decessi di quest’anno risultatno essere inferiori a quelle dell’anno scorso malgrado l’epidemia di Covid-19. 

Fonte: Mattino Cinque