Mediaset. Legale Agenzia delle Entrate: “Condannare Berlusconi sui diritti tv”

Pubblicato il 2 Luglio 2012 12:32 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2012 12:46

MILANO – Condannare Silvio Berlusconi e gli altri 10 imputati alle stesse pene chieste dal pm. E’ questa la richiesta avanzata il 2 luglio dall’avvocato Gabriella Vanadia, legale della parte civile Agenzia delle Entrate, al processo sul caso Mediaset in cui l’ex premier e’ imputato per le presunte irregolarita’ sulla compravendita dei diritti tv.

L’avvocato ha chiesto inoltre la condanna al risarcimento del danno da liquidare in sede civile. Per Berlusconi erano stati chiesti 3 anni e 8 mesi di reclusione.

Al termine del suo intervento l’avvocato Vanadia oltre alla condanna agli imputati ”alla pena di giustizia”, e in sostanza in linea con le richieste del pm, ha chiesto, considerando anche il danno morale e di immagine all’Agenzia delle Entrate, il risarcimento ”da liquidare in separata sede”.

Nella scorsa udienza il pm Fabio De Pasquale oltre ai 3 anni e 8 mesi per Berlusconi aveva richiesto, tra gli altri, 3 anni e 8 mesi per Fedele Confalonieri, 6 anni per Paolo Del Bue, il fondatore di Arner Bank, e ancora 3 anni e 8 mesi per Daniele Lorenzano, gia’ consulente per i diritti tv di Mediaset e per il produttore americano Frank Agrama.