Memo Remigi chi è: moglie, figli, Lucia Russo, vita privata, età, peso, altezza e carriera del cantante

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Gennaio 2022 19:35 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2022 12:55
Memo Remigi chi è: moglie, figli, Lucia Russo, vita privata, età, peso, altezza e carriera del cantante

Memo Remigi chi è: moglie, figli, Lucia Russo, vita privata, età, peso, altezza e carriera del cantante (foto da video)

Chi è Memo Remigi: moglie, figli, Lucia Russo, vita privata, età, peso, altezza e carriera del cantante. Memo sarà tra gli ospiti della puntata odierna di Propaganda Live, in prima serata su La7. Il programma tv dovrebbe iniziare verso le 21:30.

Dove e quando è nato, età, peso e altezza di Memo Remigi

Memo Remigi, pseudonimo di Emidio Remigi, è nato il 27 maggio del 1938 a Erba, in provincia di Como. Ha 83 anni. E’ alto 178 cm per un peso forma di 70 kg. Memo Remigi, pseudonimo di Emidio Remigi, è un cantante, paroliere, conduttore radiofonico e conduttore televisivo italiano.

La moglie e i figli, la vita privata di Memo Remigi

Nel 1966 il cantante si sposa con la giornalista Lucia Russo, morta nel gennaio di quest’anno. I due hanno avuto un solo figlio, Stefano. Dopo la morte della moglie, il cantante ha dichiarato su Instagram: “Lei ha raggiunto un magnifico posto per una lunga e meritata vacanza e, se non dovesse ritornare presto, vorrà dire che prima o poi la raggiungerò anch’io, in quanto, per adesso, ho ancora molte cosa da fare”.

Dopo la morte della Russo, Remigi ha raccontato della sua storia con Barbara D’Urso, motivo per cui la moglie lo cacciò di casa. 

La carriera di Memo Remigi 

Remigi, nel 1965, compone la musica di Io ti darò di più, presentandola al Festival di Sanremo nella doppia interpretazione di Orietta Berti e Ornella Vanoni. Nella stessa edizione è presente un altro suo brano, La notte dell’addio, il cui testo è scritto anch’esso da Alberto Testa, interpretato da Iva Zaniccchi e dallo statunitense Vic Dana.

Remigi compone anche diverse canzoni per bambini. Dai primi anni settanta comincia a lavorare come conduttore radiofonico e diventa un volto popolare grazie a varie conduzioni e partecipazioni televisive a cavallo tra la Rai e diverse emittenti private.