Michelle Hunziker e Gerry Scotti accusati di razzismo con i cinesi a Striscia: le scuse dopo la polemica

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 14 Aprile 2021 11:05 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2021 11:05
Michelle Hunziker e Gerry Scotti accusati di razzismo con i cinesi a Striscia: le scuse dopo la polemica

Michelle Hunziker e Gerry Scotti accusati di razzismo con i cinesi a Striscia: le scuse dopo la polemica (Foto d’archivo Ansa)

Michelle Hunziker e Gerry Scotti accusati di razzismo verso i cinesi. I due conduttori di Striscia la Notizia hanno ironizzato sulle caratteristiche somatiche e linguistiche dei cinesi. E il caso è arrivato persino negli Stati Uniti. Il noto account Instagram Diet Prada ha infatti accusato senza mezzi termini i due conduttori Mediaset.

La polemica che ne è scaturita ha costretto alle scuse la Hunziker, che si è scusata dai propri account social.

Michelle Hunziker e Gerry Scotti accusati da Diet Prada di razzismo con i cinesi

L’account Diet Prada è molto seguito su Instagram. I fondatori sono entrambi statunitensi, ma uno dei due ha chiare origini asiatiche. Forse per questo se l’è presa tanto. Ecco stracci della traduzione del post:

Gerry Scotti, ex membro del Parlamento italiano, e Michelle Hunziker, attrice e modella italo-svizzera, hanno iniziato deridendo la pronuncia cinese della lettera R, chiamando la rete “LAI” invece di “RAI”. I conduttori hanno quindi continuato alzando gli angoli degli occhi alla maniera dei comuni gesti razzisti intesi a caricaturizzare i lineamenti asiatici“.

“A un certo punto, con gli occhi alzati, Hunziker ha parlato in modo incomprensibile. L‘episodio è stato seguito da 4.662.000 spettatori secondo Auditel, società che misura i dati della TV italiana. Striscia la Notizia va in onda su Canale 5, un canale televisivo di Mediaset, società di mass media di destra di proprietà dell’ex premier Silvio Berlusconi”.

Le scuse di Michelle Hunziker dopo le accuse di razzismo

La Hunziker, come detto, si è scusata in una Storie su Instagram: “Non era mia intenzione ferire la sensibilità della cultura cinese, amo tutte le culture. Sono contro ogni tipo di razzismo, di violenza e di discriminazione. Mi rendo conto che posso aver urtato la sensibilità di qualcuno e per questo chiedo umilmente scusa”.