Milly Carlucci denuncia 'Baila!' per plagio, giudice decide a settembre

Pubblicato il 9 Agosto 2011 15:46 | Ultimo aggiornamento: 9 Agosto 2011 15:46

ROMA – Prima tappa al tribunale di Roma per denuncia di plagio lanciata da Milly Carlucci e dalla Rai contro Canale 5 e il suo Baila!, il nuovo show condotto da Barbara D'Urso, sospettato di copiare Ballando con le stelle. Nella prima udienza, questa mattina, il giudice Gabriella Muscolo, secondo quanto riferisce l'avvocato della Carlucci Giorgio Assumma, ''ha annunciato l'intenzione di ascoltare tutti gli autori del programma per poi emettere la sua decisione in tempo utile prima della messa in onda di Baila!, prevista per la fine settembre''.

Questo perche' ''Rti ed Endemol – spiega Assumma – non hanno dato ancora sufficienti elementi per verificare come sara' fatto il nuovo programma''. Nel ricorso che ha dato il via alla vicenda, Assumma aveva chiesto ''l'inibizione del programma di Canale 5 se il suo contenuto dovesse risultare uguale al programma di prima serata di Rai1''.

Il legale sosteneva in particolare che, ''in base alle numerose indiscrezioni emerse, sia tra gli addetti ai lavori sia tra i mezzi di informazione, Baila! riprodurrebbe pedissequamente gli elementi ed i caratteri propri di Ballando con le stelle e quindi potrebbe configurare un caso di plagio a danno della Carlucci che ne e' la coautrice e che come tale e' stata riconosciuta dalla Siae''.

Al fianco della Carlucci si e' schierata anche la Rai che anzi e' andata oltre, proponendo attraverso i propri legali, Lax e Valenti, anche un'azione di concorrenza illecita, azione che si basa sulla confusione di prodotti televisivi, realizzati e diffusi nello stesso mercato, da imprenditori diversi. La Carlucci ha annunciato, infine, un ricorso all'Autorita' della concorrenza.