“Napoli città di imbrogli”, servizio del Tg2 fa infuriare i napoletani

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 ottobre 2014 17:20 | Ultimo aggiornamento: 12 ottobre 2014 17:21
"Napoli città di imbrogli", servizio del Tg2 fa infuriare i napoletani

“Napoli città di imbrogli”, servizio del Tg2 fa infuriare i napoletani

NAPOLI – “Città simbolo e culla dell’imbroglio”, la cui “prestigiosa fama in materia di scippi è secolare​”. E’ così che un servizio del Tg2 ha presentato Napoli, scenario di una tentata truffa da parte di due turisti inglesi. Ma le parole scelte dal giornalista non sono piaciute a molti napoletani che hanno scritto email inviperite alla redazione.

Il servizio in questione parlava di due turisti inglesi a Napoli che avevano denunciato il furto di un costoso orologio. Ma le indagini dei carabinieri li hanno smascherati: dalle telecamere di sorveglianza si vede che i due non indossavano alcun orologio. Morale: puntavano a riscuote l’assicurazione.

Una delle email arrivate al Tg2 sintetizza il fastidio di molti ascoltatori:

«In tutto il servizio il giornalista non ha fatto altro che asserire che nella nostra città la regola è che i turisti vengono derubati ed imbrogliati e che, per una volta in via eccezionale, i turisti e la città di Napoli si sono invertiti i ruoli, essendo stati questa volta i turisti a tentare di compiere l’imbroglio. Chi scrive è consapevole che non è a Napoli che si consumano i maggiori reati del paese, considerato che le imposte dei contribuenti vengono dilapidate a Roma, in quanto capitale, a Milano, vedi scandalo Expo, nel Veneto, vedi scandalo Mose».