Nemico Pubblico, Giorgio Montanini: “Vegano vuoi rivoluzione? Ammazza Amadori”

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Giugno 2015 14:10 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2015 14:10
Nemico Pubblico, Giorgio Montanini: "Vegano vuoi rivoluzione? Ammazza Amadori"

Nemico Pubblico, Giorgio Montanini: “Vegano vuoi rivoluzione? Ammazza Amadori”

ROMA – “Cari vegani, volete fare la rivoluzione? Prendetevela con il potere, non venite da me”. Così Giorgio Montanini si è esibito in un monologo politicamente scorretto contro i vegani, in apertura alla puntata di Nemico Pubblico andata in onda domenica sera. Per guardare la puntata clicca qui.

 

Il comico se l’è presa con le scelte alimentari dei vegani e con la loro “boria” di dover insegnare ad amici e conoscenti la “verità assoluta” di cui si sentono unici detentori:

5 x 1000

“Volete fare la rivoluzione, vegani? Fatela contro il potere, non contro i pari. Non venite da me: domani mattina ammazzate Francesco Amadori. Il giorno dopo Giovanni Rana, solo ricotta è spinaci”.

Con la sua solita ironia pungente Montanini fa anche una lezione di marketing:

“La rivoluzione costa. Se volete un target dovete attrarlo, non respingerlo. Volete il target Giorgio Montanini? Mandatemi la miglior gnocca vegana che avete”.

Poi racconta di un ippopotamo liberato dal circo da un gruppo di animalisti e investito subito dopo. Con altrettanto cinismo, il comico osserva:

“Chi ama tantissimo una cosa per bilanciamento deve odiarne tantissimo un’altra. E quell’altra cosa potresti essere tu. […] Siamo l’unica specie vivente che ama un’altra specie più della propria: nella savana non c’è un leone vegano che ti salva. […] Vegani, animalisti, ambientalisti: sono tutti piccoli gruppi autoreferenziali che pensano di essere alternativi al capitalismi cambiare il mondo invece esistono perché il mondo resti così com’è”