Niccolò Pagani, il prof de L’Eredità che non perdeva mai, in piazza con le “sardine

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Dicembre 2019 12:25 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2019 12:26
Niccolò Pagani, il prof de L'Eredità che non perdeva mai, in piazza con le "sardine

Niccolò Pagani,a L’Eredità (frame da Youtube)

ROMA – Niccolò Pagani oggi sarà in Piazza Castello a Torino al raduno delle “sardine”. Ha una quale risonanza politica e televisiva la notizia perché Pagani è il professore torinese che mentre continuava a vincere al quiz L’Eredità, ha deciso di fermarsi. E di tornare dai suoi studenti della scuola media Don Bosco, a San Benigno Canavese.

E’ stato intervistato dal Corriere della Sera. “Ho seguito i raduni nelle altre città, ho sentito le interviste di Mattia Santori. Mi ha colpito in lui soprattutto un particolare: l’utilizzo del linguaggio, il modo quieto e pacato con cui afferma i suoi valori.

Quelli che io cerco di riproporre tra i banchi: rispetto, lealtà, schiettezza, onestà, il riconoscimento e l’ampliamento dei diritti. Mi sembra doveroso come cittadino essere in piazza”. 

Si riconosce in una politica gentile, a cominciare dal linguaggio. Crede che una maggioranza silenziosa debba ritrovar voce per non essere sopraffatta da chi alza il volume. E la popolarità televisiva può aiutare.

“Con l’Eredità sono diventato una specie di megafono di temi molto sentiti nell’opinione pubblica. C’è una maggioranza silenziosa che ha deciso, in maniera coraggiosa, di riempire quelle piazze libere per chiedere un cambiamento. Voglio supportarla”. (fonte Corriere della Sera)