Non è l’Arena, finto Mark Caltagirone delle foto: “Pamela Prati non era lucida, mi sono vergognato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2019 11:35 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2019 11:35
Mark Caltagirone Pamela Prati Non è arena giletti

Il finto Mark Caltagirone a Non è l’Arena per il Pamela Prati Gate (Frame da La7)

ROMA – Il Pamela Prati gate torna in televisione, stavolta nella trasmissione Non è l’Arena di Massimo Giletti. A prendere la parola oltre alla showgirl del bagaglino è il finto Mark Caltagirone, che prese parte a un servizio fotografico. “Pamela non era lucida, mi sono vergognato”, ha raccontato l’uomo che si è finto il futuro sposo della Prati.

Il finto Mark Caltagirone

Giletti ha ospitato la showgirl nella puntata del 22 settembre per darle l’occasione di raccontare la sua verità sul caso di Caltagirone. Tra gli ospiti anche il finto Mark, che ha rivelato come Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo abbiano fatto da registe al servizio fotografico che è stato poi ripreso da riviste e trasmissioni tv.

L’attore ha rivelato che le due agenti gli dicevano “datevi la mano”, o ancora “abbracciatevi”, e la risposta di Pamela fu: “Io non ho mai abbracciato nessuno in vita mia”. Il finto Mark ha detto: “Stava malissimo, tristissima. Non riusciva a reagire in modo lucido. Io personalmente mi sono preoccupato, mi sono vergognato perché ho dei bambini. Ho pensato a una truffa”.

Pamela Prati, i rapporti virtuali e le bugie sui bambini

La Prati da Giletti ha anche affermato di aver avuto rapporti virtuali al telefono con il presunto sposo al grido di “mi sono toccata perché mi fai impazzire”. Inoltre avrebbe inviato degli audio piuttosto spinti.

A turbarla però le bugie sui bambini, Sebastian e Rebecca: “Io inizio a dire le balle per amor loro. Io ho mentito per loro. Per amore si può mentire”. La Prati racconta anche che Sebastian la chiamava “bastarda” in modo affettuoso, sapendo che lei da orfana veniva chiamata così da piccola. Un racconto che avviene tra le lacrime.

Simona Ventura: “Ho ricevuto la stessa proposta di Pamela”

Anche Simona Ventura era presente da Giletti per confermare di aver ricevuto dalla Michelazzo e dalla Perricciolo la stessa proposta che avevano fatto alla Prati: “Ho ricevuto la loro chiamata in un momento particolare. Ero alla fine di una relazione durata otto anni, che però si è conclusa molto serenamente. Ho girato subito il tutto a una persona che lavora con me, non me ne sono occupata personalmente e la cosa è finita lì”. 

Pamela Prati: “Sono innocente”

Anche dal salotto di Massimo Giletti, la Prati continua a proclamare la sua innocenza nella vicenda e lo fa “perché la gente, quella che ha ancora dei dubbi, sappia finalmente la verità, cioè che io sono innocente”: “Hanno parlato tanto di me. Adesso parlo io”. (Fonte Non è l’Arena)