Non è l’Arena, Parenzo contro la Santanché: “Andrebbe ad una cena per la marcia su Roma?”

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Dicembre 2019 15:54 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2019 15:54
Non è l'Arena Santanché contro Parenzo

Parenzo contro la Santanché a Non è l’arena

ROMA – A “Non è l’Arena”va in onda lo scontro tra il giornalista David Parenzo e Daniela Santanché di Fratelli d’Italia. Nella trasmissione condotta da Giletti su La7 si parla di fascismo e di neofascismo. Parenzo mostra in diretta il volantino di una cena che si è tenuta a Padova lo scorso aprile dal titolo “La dottrina del fascismo”. Poi mostra quello di un evento organizzato ad ottobre ad Ascoli Piceno in onore della marcia su Roma.

“Io ho paura anche del neofascismo”spiega Parenzo che cerca di far replicare la Santanché spiegando che ai convegli era presente anche Caio Giulio Cesare Mussolini, candidato di Fratelli d’Italia e pronipote di Benito Mussolini nonché cugino di Alessandra. L’esponente del partito di Giorgia Meloni non replica e ribatte dicendo di Chef Rubio  e delle sue posizioni antisioniste.

“Lei va a Saint Tropez e ha tutta la mia solidarietà”, ha detto Parenzo. “Lei è un gran cretino, a Saint Tropez ci va lei, io non mi vergogno di lavorare”, ha replicato la Santanché a Parenzo. “Il 28 ottobre c’è stata una festa per festeggiare le elezioni, che non c’entra niente con la marcia su Roma”. Parenzo si è alzato e ha mostrato il volantino davanti alla telecamera: “Danielina, guarda: evidentemente non ci vedi”. Poi i toni si sono ammorbiditi e Parenzo ha spiegato di credere a quello che dice la Santanché non attaccando lei di persona ma alcune persone presenti nel suo partito.

Fonte: La7