Pamela Petrarolo: “La rivalità con Ambra? Ecco cosa è successo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2019 9:44 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2019 9:44
Pamela Petrarolo: "La rivalità con Ambra? Ecco cosa è successo"

Pamela Petrarolo: “La rivalità con Ambra? Ecco cosa è successo”

ROMA – Intervistata da Dagospia, Pamela Petrarolo, ex di “Non è la Rai”, racconta: 

“Boncompagni mi aveva ribattezzato ‘The voice’. Mi diceva che dovevo fare la rockstar, mi spronava a mettere a frutto il talento, sosteneva che avessi una marcia in più. Sostituii in conduzione per una settimana Ambra e la trasmissione fece ascolti altissimi. Poi Gianni mi affidò le coreografie del programma. Nella pagina degli spettacoli de ‘Il Messaggero’ mi fece fare un articolo con titolo gigante: Ecco la coreografa più giovane del mondo”.
 
“Se eravamo dilettanti allo sbaraglio? Non sono d’accordo. Per me era un lavoro, eravamo sul pezzo anche 10 ore al giorno, io non ho mai scherzato. Ho fatto due dischi in 4 mesi, quando curavo le coreografie del programma facevo le riunioni con gli sponsor e avevo solo 17 anni. Magari c’era inconsapevolezza, quella è stata la nostra marcia in più”.
 
“I fan? I miei fan mi riempivano di dichiarazioni d’amore. Imbrattavano anche i muri: Pamela, I love you, Pamela ti voglio sposare. Ancora oggi mi scrivono in tantissimi… E non c’erano i social: Meglio così: a 15 anni con gli haters e i video virali sarebbe stato più difficile tenere i piedi per terra. Mi hanno inviato centinaia di foto dove molte ragazzine mi raccontavano che avevano fatto il taglio alla Pamela, alle feste di compleanno facevano i nostri balletti, eravamo sulle copertine di Cioè insieme ai miti di quel tempo come Luke Perry, il Dylan di Beverly Hills 90210, mi ricordo i fotoromanzi che ho fatto per Tv Stelle…”.
 
“La rivalità con Ambra? Una vicenda stucchevole che fu strumentalizzata. Ci eravamo allontanate in quel periodo per chiacchiere fatte da terze persone ma non ho mai avuto nulla contro di lei. Siamo state molto amiche, abbiamo condiviso un bellissimo viaggio a Londra. Io la stimo moltissimo come attrice e la rispetto. Penso sia sbagliato fare paragoni tra due artiste. Lei ha fatto il suo percorso, io il mio. Non rinnegherò mai Non è la Rai perché mi dato una grandissima opportunità. In una carriera contano moltissimo le possibilità che ti vengono offerte e la fortuna. Ecco, forse, a me è mancata un po’ di fortuna”.
Fonte: Dagospia.