Pamela Prati, Anna Falchi: “Il matrimonio con Mark Caltagirone? Ecco la verità”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Maggio 2019 16:25 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2019 16:25
Pamela Prati, Anna Falchi: "Il matrimonio con Mark Caltagirone? Ecco la verità"

Pamela Prati, Anna Falchi: “Il matrimonio con Mark Caltagirone? Ecco la verità”

ROMA – “Il matrimonio di Pamela Prati? L’idea che mi sono fatta è che le sia sfuggita di mano la situazione: ha annunciato questo evento per andare ospite un po’ di qua e di là, però lui non esiste”. A parlare è Anna Falchi, ospite della trasmissione di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora.

La Prati ha annunciato il matrimonio con uno che non esiste? “Si, succede. Un testo di legno è questo…” Questa vicenda surreale l’ha inventata la Prati? “No, sicuramente le sue agenti”.

Ieri è stato il compleanno di un suo ex molto famoso, Fiorello. Le ha fatto gli auguri? “No, sono storie prescritte, fanno parte del passato. Non sono rimasta amica dei miei ex fidanzati, a parte Max Biaggi. Per gli altri…vuoto totale”. E’ contenta che Fiorello, pare, tornerà in Rai? “Mi dispiace per Fazio però. Da quel che dicono…” E forse anche Luttazzi tornerà in Rai. “Sarei molto contenta. L’ultima volta abbiamo fatto tv insieme…mi piacerebbe tornare, accanto a lui, almeno per una puntata”. Che programma le piacerebbe fare?

“Qualcosa sul mondo del calcio, ma ora lo fanno solo le giornaliste, e io purtroppo non lo sono. Mi sarebbe piaciuto anche fare ’la Prova del Cuoco’, che fa in maniera eccellente la Isoardi, che personalmente mi piace più della Clerici”. Come mai preferisce l’ex fidanzata di Salvini alla Clerici? ”E’ sobria, mentre la Clerici era un po’ più sopra le righe”. Spesso lei ha speso parole positive nei confronti del Cavaliere Silvio Berlusconi. Ieri, da noi, Vittorio Feltri ha detto che Berlusconi al posto dei capelli ha la moquette…”Preferisco la sua ’moquette’ a Feltri, come immagine lui mi sembra un po’ più trasandato. Invece Berlusconi è sempre in tiro e curato, lo adoro”. Lei è una grande tifosa laziale, sempre presente allo Stadio Olimpico, finale di C. Italia compresa. Che rapporto ha col presidente Lotito? “Quando lo vedo neanche mi saluta neanche, è in competizione con me perché vuol esser l’unico simbolo della Lazio. E invece il vero simbolo dei biancocelesti sono io, è ovvio”. Fonte: Un Giorno da Pecora.