Pamela Prati, chiesti 60mila euro di cachet per partecipare a Live Non è la D’Urso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2019 23:47 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2019 23:47
pamela prati cachet

Pamela Prati, chiesti 60mila euro di cachet per partecipare a Live Non è la D’Urso

ROMA – Continua la polemica legata al cachet di Pamela Prati. Barbara D’Urso, durante l’ultima puntata di Live Non è la D’Urso, precisa: “Amo sempre dire la verità e come sono andate le cose”. Poi spiega: “Avviene questo, esattamente intorno alle 15.30, a poche ore dalla diretta che avremmo dovuto fare la settimana scorsa e abbiamo la testimonianza di tutte le maestranze, dal telefonino con il quale l’avvocato della Rocca ha sempre mandato dei messaggi. Bene, da questo telefono l’avvocato aveva scritto sono qui con Pamela Prati e stiamo andando in aeroporto. Due minuti dopo è arrivato questo messaggio del quale io ho parlato perché c’era questo messaggio”.

Ma non finisce qui, visto che la conduttrice mostra ai telespettatori la stampa dei messaggi ricevuti con tanto di messaggio richiesta dei 60 mila euro di cui 40 mila euro da versare all’azienda titolare dei diritti di immagine. La D’Urso chiosa: “Non siamo impostori, non replico, ma dimostro i fatti”. L’avvocato Carlo Taormina, ospite della puntata, non ha alcun dubbio: “E’ il tentativo di estorsione”. (fonte LIVE NON E’ LA D’URSO)