Pamela Prati, l’ex agente Pamela Perricciolo: “Abbiamo mentito tutte e tre: io, lei ed Eliana Michelazzo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2019 23:11 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2019 23:13
Pamela Prati, l’ex agente Pamela Perricciolo: “Abbiamo mentito tutte e tre: io, lei ed Eliana Michelazzo”

Pamela Prati, l’ex agente Pamela Perricciolo: “Abbiamo mentito tutte e tre: io, lei ed Eliana Michelazzo”

ROMA – “Abbiamo mentito tutte e tre”. Pamela Perricciolo, ex agente di Pamela Prati, torna a parlare del caso del momento: la presunta invenzione del fidanzato dell’ex showgirl del Bagaglino, il mai visto Mark Caltagirone. 

In un’intervista fiume al Fatto Quotidiano anticipata da Dagospia, l’ex manager della Prati avrebbe raccontato dettagli inediti sul caso Mark Caltagirone.

“Tutte e tre abbiamo delle responsabilità – ha detto Pamela Perricciolo – La password dell’account di Mark Caltagirone ce l’ha Pamela Prati. Simone Coppi è un fake inventato tanti anni fa e gestito da Eliana Michelazzo”, ha aggiunto Perricciolo parlando dell’altro presunto fidanzato di Eliana Michelazzo. 

“Noi tre avevamo firmato da un legale un accordo di riservatezza, quindi tutte e tre abbiamo interesse a tacere no? – ha detto l’ex agente dei vip -. È stato un gioco, non ci sono colpe legali, io ho deciso di dire la verità ma le altre due non lo faranno mai. Eliana prende 7mila euro a puntata dalla D’Urso, io non voglio né soldi né la tv. Pamela ha dei debiti, il cachet di Domenica in le è stato pignorato”.

Dei presunti debiti della showgirl sarda Dagospia aveva già scritto. Lo scorso marzo il portale di Roberto D’Agostino aveva intervistato l’ex fidanzato di Pamela Prati, Luigi Oliva, che aveva confermato i debiti: “Quando eravamo insieme, diverse volte è scoppiata a piangere perché la banca stava per procedere al pignoramento del suo appartamento, ed essendo legato sentimentalmente a lei le ho prestato una certa somma per evitare che questo accadesse. Lei mi aveva promesso di restituirla mentre stavamo insieme. Appena finita la relazione ha rinnegato tutto, e ho dovuto adire le vie legali, e i procedimenti sono tuttora in corso”. (Fonte: Dagospia)