Pamela Prati, il suo avvocato presenta un esposto contro Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo: ecco perché

Pubblicato il 15 maggio 2019 22:06 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2019 22:22
pamela prati foto ansa

Pamela Prati Pamela Prati, il suo avvocato presenta un esposto contro Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo (foto Ansa)

ROMA – Il “caso” Pamela Prati continua a far discutere. Nella serata di oggi, mercoledì 15 maggio, l’ex star del Bagaglino parlerà delle nozze con Marco Caltagirone da Barbara D’Urso. Intanto però, uno degli avvocati della Prati ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica contro Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, le due agenti della sua assistita.

Si tratta dell’avvocato Irene Della Rocca: attraverso le pagine di Nuovo, la Della Rocca ha spiegato di aver avviato il procedimento legale contro le manager della Prati perchè “si sarebbero spacciate per me per confermare l’esistenza di Marco Caltagirone con gli autori di una trasmissione”.

La donna ha spiegato: “Un autore di una nota trasmissione televisiva mi ha chiamato dicendo: ‘Avvocato come ci siamo detti al telefono’. Io non l’avevo mai sentito prima. (…) Ho chiamato la Perricciolo immediatamente: ero nera di rabbia perché quell’autore mi aveva proprio detto di aver parlato con la Michelazzo e poi con l’avvocato della Prati (che sono io), ma non ero lì con loro durante quella telefonata. Quindi poiché erano tutte e tre insieme potrebbe essere stata la Perricciolo a parlare fingendo di essere me”.

La Michelazzo e la Perricciolo si sono difese dicendo a Della Rocca che la loro cliente ha anche altri avvocati: “Quell’autore ha parlato con l’avvocato Ciabattini”. La Della Rocca ha però sentito il collega che ha negato di avere avuto contatti con la Prati o con le sue assistenti: “Io ho chiamato questo collega per avere conferma, ma non è affatto vero. Non sa nemmeno chi siano quelle due” ha spiegato l’avvocato. 

La Della Rocca, infine, non ha voluto parlare delle presunte nozze con Cartagirone: “E’ una mia cliente, devo prendere per buono quello che afferma“.  

Fonte: Nuovo, Davide di Maggio