Paola Ferrari, sotto choc per scherzo-aggressione Le Iene: è svenuta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 gennaio 2014 20:32 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2014 20:33
Paola Ferrari, sotto choc per scherzo-aggressione Le Iene: è svenuta (foto Ansa)

Paola Ferrari, sotto choc per scherzo-aggressione Le Iene: è svenuta (foto Ansa)

ROMA – Momenti di paura per Paola Ferrari, la conduttrice della ‘Domenica sportiva’ per un pesante scherzo della troupe de ‘Le Iene’, nel primo pomeriggio a Milano, che è stato percepito come una vera e propria aggressione.

La giornalista – secondo quanto appreso da fonti Rai – è stata spinta da dietro da un attore, definito ‘twerkatore’ che aveva in testa una parrucca bionda e schiacciata verso le porte di ingresso della sede Rai all’angolo con Corso Sempione.

”Paola Ferrari – ha spiegato il vicedirettore sport Maurizio Losa – è riuscita a stento a divincolarsi, pensando fosse un tentativo di aggressione visto che questo personaggio la strusciava da dietro, e una volta entrata nel palazzo è svenuta rimanendo sotto choc per diverse ore. Sarà comunque regolarmente al lavoro”.

L’episodio si è verificato verso le 14 quando la giornalista stava andando in sede per preparare la trasmissione. Scesa da una auto e dopo aver fatto un paio di foto con dei fan è stata avvicinata, con la scusa di un sondaggio, da un figurante delle Iene.

Mentre stava rispondendo, è intervenuto alle sue spalle il secondo attore con la parrucca. Una volta ripresasi la conduttrice ha chiamato la polizia, ma ha fatto sapere che non sporgerà querela. Losa ha espresso a nome della redazione sportiva e del programma ”solidarietà alla collega”. ”Condanniamo con fermezza quanto accaduto per il cattivo gusto e la gravità di un presunto scherzo del genere – ha sottolineato – e pretendiamo che almeno ci siano subito le scuse”.

Paola Ferrari è  ancora molto scossa per quanto accaduto davanti all’ingresso della Rai, l’episodio si commenta da sé, non ha nulla a che fare con la satira o l’ironia, se questo era l’intento dell’inviato delle Iene, l’effetto è stato diametralmente opposto all’intenzione”.

Il direttore di Rai Sport, Mauro Mazza, stigmatizza così lo scherzo-aggressione subito nel primo pomeriggio a Milano dalla conduttrice della ‘Domenica sportiva’. ”Per quanto accaduto – sottolinea Mazza – c’e’ solo una cosa da fare: chiedere scusa subito e pubblicamente. Ho manifestato a Paola Ferrari la vicinanza e la solidarietà di tutta Rai Sport”.