Paola Pitagora chi è: età, vita privata, carriera, amori, figli, l’attrice ospite a Oggi è un altro giorno

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 25 Gennaio 2021 11:24 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2021 11:24
Paola Pitagora

Paola Pitagora, chi è: età, vita privata, carriera, amori, figli, l’attrice ospite a Oggi è un altro giorno

Paola Pitagora è ospite della nuova puntata di Oggi è un altro giorno, su Rai Uno. L’attrice, 79 anni, che interpretò lo sceneggiato de “I promessi sposi”, racconta il tormentato amore con Renato Mambor, fino ai successi professionali. 

Chi è Paola Pitagora?

Paola Pitagora, pseudonimo di Paola Gargaloni, nasce a Parma il 24 agosto del 1941. Muove i suoi primi passi nel Centro sperimentale di cinematografia e nella scuola di recitazione di Alessandro Fersen. La carriera nel mondo dello spettacolo inizia come presentatrice di programmi televisivi (Il giornale delle vacanze, Fuori l’orchestra, Aria di vacanze e Cinema d’oggi).

Fu anche autrice di canzoni per bambini, scrivendo tra gli altri anche “La giacca rotta”, che vinse nel 1962 lo Zecchino d’Oro, e “La zanzara”. A teatro Paola Pitagora partecipa a Danza di morte di Strindberg, Corte Savella di Anna Banti e alla commedia musicale Ciao Rudy al fianco di Marcello Mastroianni.

Nel 1965 arriva la consacrazione con I pugni in tasca di Marco Bellocchio, nel quale interpreta il personaggio di Giulia. In televisione, prese parte nel 1964-1965 insieme a Johnny Dorelli a due edizioni del programma televisivo Johnny 7, ma il ruolo che l’ha resa popolare al grande pubblico è quello di Lucia Mondella nello sceneggiato televisivo I promessi sposi (1967), per la regia di Sandro Bolchi.

Successivamente prende parte al film Senza sapere niente di lei (1969) di Luigi Comencini: questa interpretazione le vale il Nastro d’argento come miglior attrice. Nel luglio 1982 posa nuda per l’edizione italiana di Playboy. Su quella scelta spiegò: “Posai per quel servizio per vanità. Ero fiera del mio corpo, mi ero liberata dei tabù. Rivedendolo, è un servizio senza ammiccamenti o feticci. Un nudo al mare, come a volte capita. Non rinnego nulla”.

Alla fine degli anni novanta, Paola Pitagora partecipa allo sceneggiato Incantesimo in onda sulle reti Rai, nel quale interpreta il ruolo di Giovanna Medici, direttrice della clinica privata Life.

Paola Pitagora Vita vita privata: dagli amori a quel pugno chiuso…

Dopo un legame con il pittore Renato Mambor, durato dodici anni, Paola Pitagora ha avuto alcune storie d’amore con Tito Schipa Jr., Gianni Morandi e Ciro Ciri. Con quest’ultimo ha avuto la figlia Evita Ciri.

Durante una manifestazione contro Pinochet, in cui fu fotografata con il pugno chiuso, Paola Pitagora fu bollata come “la comunista”. “Era la prima e ultima volta che ho alzato il pugno chiuso, e me la fecero pagare. Era un’etichetta stupida che ogni tanto mi si ritorce ancora contro”, ha spiegato. 

Paola Pitagora, in una vecchia intervista, ricordò anche quella volta in cui Alberto Sordi la fece piangere. “Ascoltai una sua frase che mi ferì molto. Parlava a una grande attrice e le disse: “Non avere paura di quella sciacquetta“, riferendosi a me. Corsi via e scoppiai a piangere”.