Paolo Bonolis imita un filippino in tv, comunità protesta. Tifone killer pochi giorni prima

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Novembre 2013 14:23 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2013 14:35
Bonolis fa "Filippino" e usa inno nazionale, comunità protesta: "Vergogna"

Bonolis fa “Filippino” e usa inno nazionale, comunità protesta: “Vergogna”

ROMA – “Siamo indignati dalla gag del filippino di Paolo Bonolis ad Avanti un altro“. La comunità filippina in Italia non ha gradito la gag del conduttore e tanto meno che per farla sia stato usato l’inno nazionale.

Il personaggio de “Il Filippino”, realizzato dopo la catastrofe del tifone che ha spazzato via il Paese e ucciso migliaia di persone, nel programma Avanti un altro in onda su Canale5 viene interpretato proprio dal conduttore Bonolis: capelli neri lisci e parlata incerta e cantilenante, scrive Anna Lupini su Repubblica, “impersona un ‘Filippino’ da cinepanettone di vent’anni fa e interroga il concorrente di turno su quesiti di economia domestica”.

Passi l’interpretazione, a far infuriare la comunità filippina è l’udo dell’inno nazionale e anche la tempistica, non delle migliori, visto che il personaggio arriva dopo la catastrofe degli oltre 10mila morti per il tifone.

Anna Lupini su Repubblica scrive:

“Io filippino (pilippino) vengo da Filippine faccio pulizie e faccio domande di economia domestica” recita il conduttore. Poi parte l’inno nazionale e quindi inizia le domande mimando l’accento filippino”.

Se qualcuno condivide su Facebook la gag e si complimenta con Bonolis, i commenti negativi vanno per la maggiore:

“Già. Facile divertirsi a scapito degli altri. – scrive Kriel Ramos Dimatulac – che poi di filippino proprio non ha nulla quel “divertente” personaggio. lo facesse almeno bene il nostro accento.” “Forse non lo sapete – osserva Trisha Batan – ma i filippini stanno cosi attenti a dove, quando e come cantare l’inno mentre gli italiani lo cantano solamente nel mondiale d calcio! ma va!”.

E ancora:

“Vergognatevi! – scrive Brean Tabangay Sagun – Forse non lo sanno che il 95% dei filippini che vengono a lavorare in italia come lavoratore domestico sono DIPLOMATI e 70% LAUREATI!!! quindi se parliamo di educazione, intelligenza e professionalità, siamo tra i primi!!!! e voi invece? bohhh!!!”

La risposta della comunità filippina passa anche da un’immagine attentamente costruita:

“Infine c’è un’immagine, costruita attentamente, che ha già ottenuto più di 1500 condivisioni. Mostra un giovane che si laurea alla International School of Milan. Sopra una scritta in inglese: “La domanda più indimenticabile che mi hanno fatto a scuola è stata ‘Che mestiere fanno i tuoi genitori?’ Una domanda diretta, giusto? E io ho risposto: mio padre è un Portinaio (Ndr. in italiano nel testo) e mia madre aiuta nelle pulizie domestiche “La Filipina”. Non mi vergogno di dirlo, e infatti quello che voglio dire qui oggi davanti a tutti: mamma e papà grazie, vi voglio bene, voi siete la ragione per cui mi trovo qui oggi”. In basso a sinistra, nella stessa foto, c’è Bonolis con la parrucca e una scritta che recita “Per favore, chiediamo rispetto per il nostro inno nazionale, così come per il nostro popolo”.