tv

Paolo Del Debbio: “Quella volta che una donna in accappatoio venne da me…”

paolo-del-debbio

Paolo Del Debbio: “Quella volta che una donna in accappatoio venne da me…”

ROMA – Paolo Del Debbio: “Quella volta che sono stato molestato…”. Il giornalista intervistato dalla trasmissione radio Un giorno da pecora ha raccontato di quella volta che una donna entrò nel suo camerino indossando solo un accappatoio, sottolineando che era stata inviata da qualcuno “perché ci cascassi”.

Il giornalista, conduttore e volto noto della televisione ha raccontato l’episodio che l’ha visto protagonista, scrive il sito Dagospia, commentando le recenti accuse di molestie sessuali nei confronti del produttore di Hollywood Harvey Weinstein. Del Debbio ha detto, non senso ironizzare sull’accaduto, di essere stato “molestato”:

“Quando facevo ‘Mattino Cinque’, ero lì in camerino che mi stavo preparando per la puntata. Ad un certo punto, si apre la porta ed entra una donna”. Com’era vestita? “Era una bella ‘tordolona’, in accappatoio”. Cosa le disse? “Le dissi: signorina, ma che è uscita dalla doccia che sta in accappatoio? Lei mi rispose: vorrei stare qui con lei un attimo…”.

E cosa rispose? “No, ho da prepararmi per la puntata, anzi visto che c’è la porta aperta nel corridoio meglio che si copra sennò prende freddo. Perché una cosa era evidente: quello era un abbocco – ha detto il conduttore a Un Giorno da Pecora -, era stata mandata da qualcuno perché ci cascassi”.

Uno scherzo, quindi? “Me l’aveva mandata qualcuno che voleva ci cascassi, non so chi fosse. Figurati se una donna alle sette meno cinque del mattino ti viene nel camerino in accappatoio….” Lei sembra un uomo duro, tutto d’un pezzo: ha delle insicurezze? “Si, molte”. Di che tipo? “Ne ho su me stesso, non sono uno che si ritiene chissà cosa, sono uno che lavora”. Lei è single? “Si”. Cosa le dicono le donne che la incontrano per strada? “Dipende dall’età”. In che senso? “Oltre i 65 vado via come il pane”, ha scherzato”.

To Top