Gentiloni: “Pdl paladino dell’autonomia Rai? Esilarante”

Pubblicato il 7 Luglio 2012 18:48 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2012 18:59

ROMA, 7 LUG – ”Trovo esilarante vedere Gasparri e Romani fare la parte dei paladini dell’autonomia Rai nei confronti del governo”. Lo dichiara Paolo Gentiloni del Partito Democratico, componente della commissione di Vigilanza.

”Chiunque abbia trascorso in Italia gli ultimi dieci anni – continua Gentiloni in una nota – sa che fu il ministro Gasparri a proporre e ottenere che il Tesoro avesse ruolo di azionista diretto del servizio pubblico e che il ministro Romani teorizzò e praticò, come mai nessuno prima di lui, l’ingerenza del governo sulla Rai: dalle nomine decise nei suoi uffici, alla convocazione senza precedenti dei vertici aziendali per chiedere la testa di Michele Santoro”.

”Il Pdl non vuole dunque difendere il Parlamento, ma impedire la sia pur minima riforma della governance decisa da Monti, perpetrando l’andazzo spartitorio di questi anni sperando di poterlo guidare grazie all’elezione di quattro consiglieri con la provvidenziale sostituzione illegittima decisa da Schifani. Confido che il governo non si faccia intimidire da queste improbabili minacce”, conclude Gentiloni.