“La Zanzara”, lite tra Parenzo e medico che nega i morti per Covid: “Ciarlatano, criminale”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2020 12:26 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2020 12:26
“La Zanzara”, lite tra Parenzo e medico che nega i morti per Covid: “Ciarlatano criminale”

“La Zanzara”, lite tra Parenzo e medico che nega i morti per Covid: “Ciarlatano, criminale” (fermo immagine)

Lite tra Parenzo ed un medico che nega i morti per Covid nel corso dell’ultima puntata de “La Zanzara”.

Brutta lite tra Davide Parenzo ed un medico che nega i morti per Covid nel corso dell’ultima puntata de ‘La Zanzara‘ su Radio24.

Il medico in questione è   Pasquale Maria Bacco medico legale e amministratore delegato della Meleam Spa, società di proprietà statunitense con una sede anche a Bitonto (Bari).

Bacco è diventato virale sui social network dopo un suo intervento alla Camera dei deputati dove negava i morti per Covid.

Secondo il medico, la carica virale del Covid è molto bassa e sono morte solamente persone che avevano già patologie pregresse.

Durante il suo intervento a Radio24, Bacco ha ribadito la sua tesi con una certa forza. 

“Ci sono persone che non hanno più dignità e purtroppo moltissimi sono miei colleghi. Medici morti in ospedale per il covid? Non è morto nessuno. E dico di più: nessuna persona sana è morta di covid. I morti avevano già patologie”.

Prima di chiudere il suo intervento, il medico si è scagliato contro anche a nomi come Andrea Crisanti, Ilaria Capua e Roberto Burioni.

A quel punto Parenzo, che è uno dei conduttori de ‘La Zanzara’, non ci ha visto più e ha risposto in maniera stizzita: 

“Sei un criminale, un cretino, un imbecille, un ciarlatano,un cassamortaro”.

Come si può capire dal tenore delle risposte, la conversazione è degenerata definitivamente e si è chiusa tra gli insulti reciproci.

Il medico ci è andato giù pesante: 

“Sei senza dignità. Portami la cartella clinica di un morto sano per il covid. Portamela adesso, davanti a tutta Italia. Se me la porti, mi dimetto dall’ordine dei medici”.

Anche Parenzo non è stato da meno: 

“Ti devono cacciare a pedate nel culo dall’ordine dei medici. Sei un poveretto. Neanche da morto mi farei toccare da un mortaccione come te”.

  • Qui il video della lite.