Pippo Baudo: “Fui vittima di un regolamento di conti della mafia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2015 8:12 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2015 8:12
Pippo Baudo: "Fui vittima di un regolamento di conti della mafia"

Pippo Baudo: “Fui vittima di un regolamento di conti della mafia”

ROMA – Pippo Baudo vittima di un regolamento di conti mafioso. Una vicenda accaduta oltre 20 anni fa, nel 1991, che il presentatore ha ricordato nel corso della trasmissione ‘Grand Hotel Chiambretti’ che sarà trasmessa nella serata di venerdì 22 maggio su Canale 5. Racconta Baudo:

«Si trattò di un regolamento di conti mafioso nei miei confronti. Avevo fatto una celebrazione del giudice Chinnici a Taormina parlando male della mafia e ci fu questa vendetta. Mi costò cara questa cosa».

Qualche tempo dopo l’elogio di Chinnici una bomba mafiosa distrusse completamente la sua villa di Acireale. Baudo ricostruì la casa ma non ci tornò più: si limitò a venderla subito dopo averla rimessa a posto.