Pippo Franco a Vieni da me: “Ho perso mio padre da bambino”

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 gennaio 2019 15:49 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2019 15:49
Pippo Franco a Vieni da me: "Ho perso mio padre da bambino"

Pippo Franco a Vieni da me: “Ho perso mio padre da bambino”

ROMA – Mercoledì 23 gennaio ospite di Caterina Balivo a Vieni da me è stato Pippo Franco, storico attore comico romano, 78 anni. 

Franco ha ripercorso ricordi d’infanzia, e ha confidato di aver conosciuto il padre quando aveva sei anni: lui infatti aveva combattuto nella Seconda guerra mondiale ed era stato fatto prigioniero dagli inglesi. Morì poco dopo il ritorno a casa. Ma Pippo Franco ha comunque dei ricordi bellissimi: “Davanti ai miei occhi ho ancora un’immagine: mia madre e mio padre che si baciavano. Loro non si accorsero della mia presenza e quella, per me, è stata la prima immagine dell’amore”. Nonostante lo abbia conosciuto solo per poco, Franco sente la presenza del padre nella sua vita: “Senza di lui non avrei avuto i miei figli e per l’assenza di mio padre ho sempre seguito il mio istinto. Se non avessi seguito il mio sesto senso, oggi non sarei qui”.

L’attore del Bagaglino ha poi parlato della propria carriera e dei grandi artisti con cui ha lavorato: “Ricordiamo i grandi maestri che non ci sono più come Manfredi, Tozzi, Gassmann, Lionello, Ferri e tutti quelli con cui ho avuto il piacere di lavorare. Riguardo al Bagaglino, in quattro giorni dovevamo imparare un copione. Con il programma abbiamo presentato in modo diverso i politici che sono riusciti a vedersi anche in modo diverso. Pingitore? La mia storia dipende da lui e la sua storia dipende da me. Lui la pensava come me e io la pensavo come lui. È come se lui fosse me e io fossi lui”.