Pomeriggio 5, Carmen Di Pietro sbatte fuori casa il figlio 18enne: “E’ per il suo bene”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Settembre 2019 14:51 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2019 14:51
Pomeriggio 5, Carmen Di Pietro sbatte fuori casa il figlio 18enne: "E' per il suo bene"

Carmen Di Pietro a Pomeriggio 5

ROMA – A Pomeriggio 5 si è assistito a Carmen Di Pietro impegnata a fare le valigie per mettere fuori casa suo figlio, il neo 18enne Alessandro. La showgirl, nelle scorse settimane, aveva scritto una lettera al settimanale Di Più, motivando questa scelta.

“E’ colpa delle mamme italiane se in Italia ci sono troppi bamboccioni. A 18 anni dicono: “Sono ancora piccolini, facciamoli restare in casa fino a 20 anni”. Se sono piccoli, non possono nemmeno guidare. Non ce l’ha la patente. A 18 anni sbatterò di casa anche mia figlia Carmelina. Stiamo trovando un appartamento da condividere con un amico per dividere le spese ma la mamma ci sarà sempre”.

Questa la lettera di Carmen Di Pietro al figlio Alessandro pubblicata dal settimanale Di Più.

“Caro Alessandro, hai appena compiuto 18 anni, e anche se so che non ti farà piacere e ti sembrerò una madre spietata, il mio regalo è un invito di cui devi prendere atto: ti sbatto fuori di casa. È arrivato il momento di cominciare ad affrontare le difficoltà della vita da solo, perché non esiste solo il divertimento ma anche il sacrificio. È ora che ti trovi un lavoro e una casa in affitto. Lo faccio per il tuo bene. Hai sempre avuto tutto dalla vita, ma per diventare un uomo devi iniziare a camminare con le tue gambe, non voglio a casa un bamboccione. Mi hai chiesto la macchina, e non una piccola ed economica, oltre alla festa che mi è costata una tombola. Ma l’auto no, te la devi guadagnare da solo. Per te ci sarò sempre, mica ti abbandono e non pensare che io sia cattiva o troppo severa perché un giorno mi ringrazierai. Ti ho regalato una bella e grande valigia per il tuo trasloco, ti servirà presto. Figlio mio, vedrai che è bello diventare grande”. (fonte POMERIGGIO 5)