Porta a Porta, De Luca e i cavalli di Frisia. Il confronto con Fontana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Aprile 2020 12:47 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2020 12:49
De Luca

Porta a Porta, De Luca e i cavalli di Frisia. Il confronto con Fontana

ROMA – “Noi dobbiamo avviarci verso la vita ordinaria ma usando la ragione e non dicendo banalità. Nessuno vuole mettere le barriere, i new jersey o i cavalli di Frisia da nessuna parte”.

Del confronto televisivo tra il governatore della Campania Vincenzo De Luca e quello della Lombardia Attilio Fontana in molti sui social hanno parlato di questa frase.

Frase pronunciata dal governatore De Luca durante il confronto andato in onda a Porta a Porta sotto lo sguardo vigile di Bruno Vespa.

“Noi – ha detto De Luca parlando della cosiddetta Fase 2 – dobbiamo avviarci verso la vita ordinaria ma usando la ragione e non dicendo banalità. Nessuno vuole mettere le barriere, i new jersey o i cavalli di Frisia da nessuna parte”.

Ma cosa sono… i cavalli di Frisia?

Sui cavalli, sui cavalli di Frisia, si è concentrata l’attenzione dei social.

I cavalli di Frisia cavalli non erano ma erano ostacoli difensivi, soprattutto usati durante il Medioevo, strutturati con lunghi ceppi incrociati di legno.

Insomma: i cavalli di Frisia.

Struttura difensiva che deve il nome al luogo, Frisia, in Olanda, dove furono usati per la prima volta.

Cavalli di Frisia usati non solo durante il Medioevo ma anche nelle trincee della prima guerra mondiale. (Fonte: Rai Uno.)