Quando il Grande Fratello incontra la mafia: polemiche per le parole di Massimo e Carmela

Pubblicato il 15 Febbraio 2010 10:15 | Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2010 10:15

Grande Fratello di polemica in polemica. Gli animi di molti spettatori si sono infatti scaldati per alcune affermazioni relative alla mafia, dichiarate prima da Massimo, alla presenza di Carmela, e poi dalla stessa catanese durante un diverbio con Mauro Marin.

E’ stato squalificato per una bestemmia detta in Italia, ma Massimo già quando era in Spagna era riuscito a far parlare di sè. A distanza di giorni dalla sua eliminazione, il popolo del web sottolinea le sue dichiarazioni sulla mafia rilasciate durante la sua settimana di permanenza al “Gran Hermano”, la versione spagnola dell’analogo reality. In una discussione con Carmela ed altri due ragazzi spagnoli, il “pitbull” spende parole che sembrano un elogio alla Mafia: «La Mafia italiana è più di famiglia, di cuore… la Mafia italiana ha tutto: politica, … tutto… Mafia messicana ha solo droga, per strada… Mafia italiana ha cervello, persone intelligenti… ha tutto, palazzi, città… mamma mia… tutto… il capo dei capi è… bello… ». Una chiacchierata che si chiude con il pugliese che, con il pollice sù, la giudica come una cosa positiva.

Le reazioni all’esterno si sono fatte sentire: «Sostenere che la mafia italiana ha un cuore, che è composta da persone intelligenti e che il capo dei capi è bello, è un atteggiamento disgustoso e va assolutamente censurato. Chiedo al signor Scattarella di venire a dire queste cose ai familiari delle vittime di mafia, che – sottolinea Sonia Alfano – sicuramente saranno disposti ad ascoltare le sue ragioni e le sue tesi sull’intelligenza e il cuore di chi ci ha portato via i nostri cari con la violenza e l’arroganza mafiosa. Se questo signore ha una dignità – conclude – chieda immediatamente scusa, e le autorità competenti prendano provvedimenti nei suoi confronti espellendolo dalla trasmissione durante la quale si è reso protagonista di questo squallido monologo».

Ma è Carmela la concorrente a essere presa di mira dal popolo del web. Dopo aver assistito alle dichiarazioni di Massimo, la ragazza catanese è passata alla ribalta per due dichiarazioni, entrambe dirette a Mauro Marin. La prima, avvenuta durante la diretta serale del lunedì, è risultata sproporzionata rispetto al momento in cui è stata detta. «Se mi tiri quell’acqua… non ti azzardare… perchè tu hai quegli scatti… non ti azzardare ad avere quegli scatti perchè se no mi alzo io e ti inchiodo il tacco nel cervello questa sera» così la catanese ha apostrofato il trevigiano che si era alzato con un bottiglietta d’acqua in mano.

Nelle ultime ore però Carmela è tornata a far parlare di sè sul tema della Mafia. Sempre discutendo con Mauro, la catanese se la prende perchè il trevigiano la definisce “cattiva siciliana” e la reazione è un crescendo: «Non ti permettere di nominare i siciliani neanche minimamente da lontano, sciacquati la bocca prima di parlare dei siciliani e dei cattivi siciliani, perchè i cattivi ci sono al tuo paese come ci sono in tutto il mondo… quindi sciaquati la bocca prima di parlare dei siciliani… un popolo di gente meravigliosa, non lo ripetere mai più, si sa che sono siciliana, fiera ed orgogliosa di esserlo, non vorrei mai essere di nessuna altra terra… non la nominare più, parla di me ma non nominare la mia terra, non parlare della Sicilia e dei siciliani, punto!». Mauro cerca di spiegare e cerca di non usare una parola, così la catanese lo incalza: «Volevi dire mafiosa? Dillo… così magari un mafioso ti fa un regalino quando esci!».