Raffaella Carrà torna in Tv e si scaglia contro i reality: “Oggi vedo solo naufraghi che…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 febbraio 2019 13:19 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2019 13:19
Raffaella Carrà torna in Tv e si scaglia contro i reality: "Oggi vedo solo naufraghi che..."  (foto Ansa)

Raffaella Carrà torna in Tv e si scaglia contro i reality: “Oggi vedo solo naufraghi che…” (foto Ansa)

ROMA – Raffaella Carrà il 28 marzo tornerà in televisione, su “Rai Tre”, con un programma di interviste. Intervistata da “Vanity Fair”, la Carrà svela: “Lo spettacolo saranno le parole e in questo momento di omologazione anche televisiva, di reality tutti uguali fatti di nulla, che portano in primo piano la superficialità, una trasmissione di parola, di scambio e di confessioni, mi sembra sia qualcosa di giusto”. Anche se la Carrà teme “che il pubblico dopo un’ora e mezza in cui non mi vede cantare, ballare e cazzeggiare dica ‘che palle'”.

Quasi una Rivoluzione, rivoluzione che spesso a lei viene riconosciuto di aver portato nel costume italiano. “Lo dicono adesso, ma per decenni sono stata considerata quella dell’ombelico, del tuca tuca o dei fagioli. Adesso che ho 75 anni dicono che ho fatto la rivoluzione”. A proposito di ombelico: “Dov’era lo scandalo? Dove la provocazione? Era tutto pulito. (…) Oggi in tv vedo naufraghi con un filo nel sedere o con i seni rifatti da cui spunta un capezzolo. Non giudico perché non sono mai stata moralista, però che vogliano mostrare filo e capezzolo è evidente. (…) Forse anche a noi l’avrebbero fatto passare, ma il punto è che non piaceva a me. Oggi in tv c’è più libertà, ma è una libertà soprattutto di parola. Noi parolacce non le dicevamo, oggi basta mettere una qualunque trasmissione e se non dici vaffanculo ti guardano anche male”.