Raffaella Fico parla di Balotelli: “La richiesta del DNA è stata una umiliazione difficile da superare”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 Ottobre 2019 16:51 | Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2019 16:51
Raffaella Fico Balotelli Storie Italiane test Dna umiliazione

Raffaella Fico dal suo profilo Instagram

NAPOLI – Dopo tante polemiche, veleni e sofferenze, Raffaella Fico e Mario Balotelli non stanno più insieme ma sembrano aver trovato finalmente un loro equilibrio. Ma non è stato facile. A svelarlo è la stessa Raffaella Fico attraverso una intervista rilasciata  a Eleonora Daniele nel corso di Storie Italiane, programma televisivo che va in onda sulla Rai. 

Per la Fico, l’umiliazione più difficile da superare, è stato il test del DNA chiesto da Super Mario.

“Con Mario c’è complicità ed una bella amicizia. In passato le cose non sono state semplici. Quando mi ha chiesto il test del DNA mi sono sentita umiliata. E’ stata l’umiliazione più grande per una donna. Mi sembrava impossibile passare sopra ad una cosa del genere ma ora per amore di mia figlia l’ho fatto. Quando mi ha chiesto il test del DNA sono caduta nello sconforto, io ho fatto un figlio con Mario perché lo amavo ed avevo il desiderio di costruire una famiglia con lui o altrimenti non lo avrei fatto. Quindi quella richiesta mi ha davvero distrutta da un punto di vista psicologico ma per fortuna sono riuscita a superare tutto. 

 Come spiegavo prima, ho trovato la forza di perdonare Mario unicamente perché è il papà di mia figlia. Grazie al mio perdono, siamo riusciti nuovamente a costruire un ottimo rapporto. Ora la nostra relazione di amicizia è bellissima,  è tornata la complicità che c’era prima. 

Va anche detto che quando uno è giovane commette molti errori. Lui ha sicuramente sbagliato ma anche io ho le mie colpe. Devo ammetterlo. L’importante è che ci siamo ricreduti perché nostra figlia ha bisogno di entrambi i genitori, deve crescere nell’amore e nella serenità. 

Io e Mario nuovamente insieme? Nella vita può succedere di tutto perciò non rispondo con un no categorico ma al momento nessuno dei due sta pensando a questa eventualità. Ci stiamo concentrando unicamente su nostra figlia Pia”.