Rai, la Commissione di Vigilanza elegge il Cda: da Tobagi a Todini tutti i nomi

Pubblicato il 5 Luglio 2012 10:05 | Ultimo aggiornamento: 5 Luglio 2012 14:35
Il cavallo alato della Rai a Viale Mazzini

Il cavallo alato della Rai a Viale Mazzini (Foto LaPresse)

ROMA – La Commissione di Vigilanza della Rai ha eletto i sette membri del Consiglio di Amministrazione di nomina parlamentare.

Pdl e Lega Nord hanno eletto Antonio Pilati, Antonio Verro, Maria Luisa Todini, Guglielmo Rositani. Gherardo Colombo e Benedetta Tobagi, indicati dal Pd, sono stati eletti con cinque voti. Il Terzo Polo ha scelto Rodolfo De Laurentiis. Ci sono stati quattro voti per Flavia Piccoli Nardelli.

Le nomine sono arrivate dopo uno scontro istituzionale “senza precedenti”, come scrive Paolo Conti sul Corriere della Sera, che ha visto coinvolti i presidenti di Camera e Senato Gianfranco Fini e Renato Schifani.

5 x 1000

Motivo del contendere la sostituzione, da parte di Schifani, del senatore del Pdl Paolo Amato, che aveva annunciato un voto diverso dalla linea del partito, con Pasquael Viespoli, di Coesione Nazionale. Fini ha parlato di “fatto inaudito” Alfano è insorto contro Fini, il Pdl contro il Pd, che insieme all’Udc ha chiesto il commissariamento.

Il giorno dopo la soluzione, ma ancora proteste: il capogruppo del Pd, Fabrizio Morri, ha detto di non aver mai visto un componente della Commissione destituito senza il suo consenso, mentre il capogruppo Idv, Pancho Pardi, ha sostenuto che la decisione doveva essere presa di concerto tra il presidente della Camera e del Senato. ”Se Amato facesse ricorso avrebbe buone probabilità di avere ragione”, ha detto Pardi ai giornalisti. ”Abbiamo sottolineato l’irregolarità dell’avvicendamento. Io ho fatto notare che la decisione sulla sostituzione, trattandosi di una commissione bicamerale, doveva essere condivisa dai presidenti delle due Camere. Invece Schifani ha prevaricato il presidente della Camera”.

Nel pomeriggio i capigruppo di Pd, Udc, Idv, Anna Finocchiaro, Giampiero D’Alia, Felice Belisario e Francesco Rutelli (Api) hanno scritto una lettera al presidente del Senato per chiedere spiegazioni sulla sostituzione in commissione Vigilanza del senatore Amato. ”La sua decisione di repentina sostituzione di un senatore dalla Commissione di Vigilanza Rai durante le operazioni di voto per l’elezione del CdA – è scritto nella lettera – richiede un chiarimento nell’unica sede propria, l’Aula del Senato della Repubblica”. I senatori del centrosinistra chiedono dunque a Schifani ”al fine di ripristinare relazioni istituzionali improntate al rispetto e alla lealta’ reciproca tra senatori, presidenti dei gruppi e presidente del Senato, di motivare – con la stessa tempestività dimostrata ieri – la sua scelta in Aula”.

 

Ma ecco chi sono i sette nuovi membri del Consiglio di amministrazione della tv pubblica.

Gherardo Colombo. Nato a Briosco (Monza) il 23 giugno 1946, ex magistrato, ha fatto parte del Pool di Mani Pulite. Come pm della procura di Milano ha condotto altre inchieste celebri come quelle sul delitto Ambrosoli, sulla Loggia P2 e su Imi-Sir/Lodo Mondadori/Sme. Ha lasciato la magistratura nel febbraio 2007, due anni dopo essere stato nominato consigliere presso la Corte Cassazione. Da allora si è impegnato nella diffusione della cultura della legalità nelle scuole. Nel 2009 è stato nominato presidente della casa editrice Garzanti Libri. E’ stato eletto dal Pd nel Cda Rai.

Rodolfo De Laurentiis. Nato a Collelongo (L’Aquila) il 21 settembre 1960, eletto in Parlamento prima nelle liste del Ccd, poi per l’Udc, nelle ultime tre legislature, è stato segretario della commissione di Vigilanza (tra il 2006 e il 2008) e membro delle commissioni Cultura e Trasporti della Camera. Per il partito di Pier Ferdinando Casini nel 2008 è stato in corsa per la presidenza della Regione Abruzzo (alle elezioni si è imposto il candidato del Pdl Gianni Chiodi). Dal febbraio 2009 è nel cda Rai. Nell’attuale Cda è stato eletto con i voti del Terzo Polo.

Antonio Pilati. Nato a Milano nel 1947, laureato nel 1970 in Filosofia all’Università Statale di Milano, dal 1992 al febbraio 1998 è stato direttore dell’Istituto di economia dei Media della Fondazione Rosselli e consulente nei settori della comunicazione, ha pubblicato sull’argomento libri e saggi. Dal marzo 1998 a gennaio 2005 è stato commissario dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, quindi dal 2005 all’anno in corso componente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. Considerato da alcuni tra i padri della legge Gasparri, ha già precisato in passato di non essere tra gli autori della normativa. E’ stato eletto con i voti del Pdl.

Guglielmo Rositani. Nato il 14 febbraio 1938 a Varapodio (Reggio Calabria), città della quale è sindaco, è membro della Direzione nazionale di Alleanza nazionale. Laureato in Economia e commercio, ha militato fin da ragazzo prima nel Movimento Sociale Italiano e poi in An. Tra il 1986 e il 1992 ha fatto anche parte del Collegio sindacale della Rai. Rositani e’ stato deputato di An nell’XI, XII, XIV e XV legislatura e ha ricoperto, tra l’altro, il ruolo di vicepresidente della commissione Cultura di Montecitorio. Dal 2009 siede nel cda Rai. E’ stato eletto nel Cda dal Pdl.

Benedetto Tobagi. Figlia minore di Walter Tobagi, giornalista assassinato dalle Brigate Rosse, è nata a Milano il 24 gennaio 1977. Laureata in Filosofia, ha nel suo curriculum una collaborazione con La Repubblica, oltre alla conduzione di programmi radiofonici, prima su Radio 3 e poi su Radio 2. Ha dedicato alla memoria del padre il libro ‘Come mi batte forte il tuo cuore’, pubblicato nel 2009 e vincitore di diversi premi. Impegnata con alcune associazioni nella lotta a terrorismo e mafia, nel 2009 è stata candidata per la lista civica che sosteneva la conferma alla presidenza della provincia di Milano di Filippo Penati, sconfitto al ballottaggio. E’ stata eletta dal Pd.

Luisa Todini. Nata a Perugia il 22 ottobre 1966, è un’imprenditrice impegnata nel settore agricolo ed immobiliare. E’ stata eletta deputata europea nel 1994 per Forza Italia a soli 28 anni. Dal 2010 è presidente della Federazione industria europea delle costruzioni, mentre da quest’anno è consigliere di amministrazione della Fondazione Child. E’ stata vicepresidente dell’Istituto per la Promozione Industriale e consigliere di amministrazione dell’Università Luiss. E’ stata eletta con i voti del Pdl e della Lega Nord.

Antonio Verro. Nato a Palermo il 24 gennaio 1946, è stato eletto deputato per Forza Italia nel 2001 e nel 2006 con Forza Italia, ha fatto parte delle commissioni Agricoltura, Ambiente e Bilancio. E’ stato anche assessore al Demanio per il Comune di Milano con Albertini sindaco. Dal 2009 fa parte del consiglio di amministrazione Rai. E’ stato eletto dal Pdl.