L’Espresso: La Rai “smagrisce”. 1400 dipendenti, 200 giornalisti, da prepensionare.

Pubblicato il 27 maggio 2010 17:49 | Ultimo aggiornamento: 27 maggio 2010 18:06

Dimagrimento in vista per la Rai: secondo un’anticipazione del settimanale l’Espresso nel piano industriale di viale Mazzini è previsto un taglio per 1400 persone, tra cui 200 giornalisti. Non licenziamenti, saranno pre-pensionamenti: chi è vicino alla pensione verrà incentivato a lasciare l’azienda.

Il programma dovrebbe riguardare 1200 addetti alla produzione che verranno rimpiazzato con l’outsourcing, ossia affidando il lavoro a produzioni esterne. I giornalisti interessati sarebbero 200, da tutte le aree e testate.

Secondo il settimanale, Viale Mazzini vorrebbe inoltre affidare la gestione degli impianti della tv di stato a una ‘tower company’ esterna, che avrebbe una liquidità in tre anni di 300-400 milioni.

5 x 1000

Tra gli interventi – sostiene sempre L’Espresso- ci sarebbe, inoltre, nell’ambito di un nuovo modello organizzativo “canali-generi-fasce orarie”, la nascita di una direzione Intrattenimento, per la produzione e l’acquisto dei programmi di intrattenimento.

Infine l’azienda punterebbe alla nascita di un canale all news specializzato attraverso la creazione di una ‘Agenzia news’, formata con l’ingresso della testata Televideo in Rainews. Un’operazione che porterebbe a un beneficio di 5-6 milioni.