Rai, Giulietti: "Aspettiamo risposta su 'colpa' della gravidanza"

Pubblicato il 20 Febbraio 2012 18:35 | Ultimo aggiornamento: 20 Febbraio 2012 18:58

ROMA – ''Il coordinamento dei giornalisti precari 'Errori di stampa' ha chiesto alla Rai se risponda al vero la notizia seconda la quale una collaboratrice precaria possa essere mandata a casa in caso di gravidanza, quasi fosse una malattia o una colpa grave''. Lo dice Giuseppe Giulietti portavoce di Articolo 21.

''Purtroppo una simile prassi e' gia' stata adottata da molte aziende – continua Giulietti -, non a caso tra i primi provvedimenti del governo Berlusconi ci fu proprio la abrogazione della Legge Nicchi che metteva un freno ad eventuali forme di arbitrio. In ogni caso dalla Rai ci attendiamo una risposta argomentata e tempestiva alla denuncia della associazione 'Errori di stampa'''.