Rai, Giulietti e Vita: “Commissariamento? Sia palese”

Pubblicato il 11 Giugno 2012 19:19 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2012 19:22

ROMA, 11 GIU – ''Se davvero si vuole arrivare ad una sorta di 'commissariamento' mascherato della Rai, come alcuni sembrano auspicare, meglio, molto meglio chiedere a Monti di farlo in modo esplicito''. Lo affermano in una nota Beppe Giulietti, di Articolo 21, e Vincenzo Vita, senatore Pd.

''Il commissariamento – prosegue la nota – deve tuttavia essere accompagnato dalla presentazione di una proposta che superi radicalmente la legge Gasparri, impedisca la gestione diretta dell'azienda da parte dei governi e dei partiti, restituisca alla Rai autonomia editoriale ed industriale, liberandola da servilismi vecchi e nuovi''.

''Un governo che ha messo la fiducia sul mercato del lavoro e la mettera' magari anche sulle riforme costituzionali – proseguono Giulietti e Vita -, non puo' certo avere paura di farlo sulla Rai, a meno che il conflitto di interessi non siano il vero convitato di pietra anche di questa stagione. Quanti continuano a proporre scorciatoie e ad invocare la nomina del consiglio con le vecchie regole, si apprestano invece a ripetere gli errori gia' commessi nelle recenti nomine per le Authority. Le conseguenze saranno rovinose, e non solo per la Rai''.