“Il bavaglio ora tocca a Corradino Mineo”, Articolo 21 denuncia la rimozione del direttore di Rainews24

Pubblicato il 12 luglio 2010 21:04 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2010 21:12
corradino mineo

Corradino Mineo

Il caffè con Mineo e la sua rassegna stampa su Rainews24 potrebbero essere solo passato. Articolo 21 denuncia la rimozione ad hoc del direttore della rete. “Altro che ricerca del dialogo. Nelle prossime ore gli imbavagliatori, e i loro delegati alla Rai cercheranno di mettere le mani anche su Rainews allontanando il direttore Corradino Mineo, mortificando le richieste della redazione e addirittura mettendo al suo posto un esterno gradito alla Lega”, dicono il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti e il senatore Pd Vincenzo Vita.

”Se tutto ciò dovesse essere confermato, per la prima volta nella storia dela Rai una maggioranza avrebbe il controllo di 10 testate giornalistiche su 11 con l’aggravante di un premier proprietario dell’altra metà dell’etere e tuttora ministro ad interim delle telecomunicazioni”. Giulietti e Vita sostengono di aver ”l’impressione che la direzione generale non potra’ farlo neanche questa volta. Per quanto ci riguarda non abbiamo intenzione alcuna di aspettare le loro mosse. Quindi daremo mandato immediato ai nostri legali per preparare un nuovo esposto alla Corte dei conti contro queste scelte arroganti e dilettantesche, i continui ribaltoni, i dirigenti messi a disposizione”. ”Per valutare altresi’ – concludono Giulietti e Vita – se non si sia in presenza di una truffa ai danni dei cittadini che pagano il canone e che sono sempre piu privati del diritto di scelta”.

Le sorti della più piccola di mamma Rai sembrano sempre più precarie perché se qualche mese fa era stata la sintonizzazione del digitale a penalizzarla, oscurandola dalla tv e dal consueto canale numero 42, adesso potrebbe esserci un vero e proprio restyling che parte, ahimè per Mineo, proprio dalla testa.