Rai, licenziato il genero di Biagio Agnes a un anno dalla pensione. Gasparri: “Decisione repellente”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Dicembre 2019 20:40 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2020 9:19
Rai, licenziato il genero di Biagio Agnes a un anno dalla pensione. Gasparri: "Decisione repellente"

Il cavallo di Viale Mazzini, simbolo della Rai

ROMA – Licenziato dalla Rai, a meno di un anno dalla pensione, l’ingegnere Luigi Rocchi, ex direttore dello sviluppo tecnologico dell’azienda nonché genero di Biagio Agnes. Una decisione “repellente” secondo il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri che chiede un immediato ripensamento

Secondo quanto riferito dal sito Sassate.it la scelta di licenziare Rocchi, tra l’altro a un passo dalla pensione, ha scatenato le proteste dell’Adrai, il sindacato dei dirigenti Rai. La motivazione, si legge, “è che Rocchi era da tempo privo di incarico. Ma certo non per colpa sua, dal momento che il dirigente, a parte l’importante parentela, è sempre stato molto apprezzato in viale Mazzini per professionalità ed estrema discrezione”. 

Queste le dure parole di condanna di Gasparri: “Alla confusione che sta caratterizzando questa fase della Rai si aggiunge l’assurda condotta dell’Azienda, in particolare dei vertici operativi, AD e DG, nei confronti del dott. Rocchi, un dirigente storico dell’Azienda. Licenziato senza alcuna motivazione. Con una condotta repellente che giustamente anche la Adrai ha contestato. L’azienda deve correggere immediatamente questa decisione immotivata, ingiustificata, inaccettabile. Fa bene l’ingegner Rocchi a contestare questa condotta e fa bene la Adrai a far sentire la sua voce. I comportamenti teppistici vanno respinti al mittente”.

Fonte: Sassate.it