Milano, la Rai presenta i nuovi palinsesti: Simona Ventura madrina della serata

Pubblicato il 16 Giugno 2010 16:05 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2010 14:43

I nuovi palinsesti della Rai sono stati presentati a Milano nella cornice del Castello sforzesco. Il direttore generale Mauro Masi, in collegamento da Roma, ha paralto di una Rai “sana, forte e in continuo sviluppo”.

C’erano invece  il vicedirettore generale, Antonio Marano, e i tre direttori di rete, di Raiuno, Mauro Mazza, di Raidue, Massimo Liofredi, e Raitre, quel Paolo Ruffini reintegrato nelle funzione da una sentenza della magistratura. Un ritorno in tempo utile per vestire gli abiti di rappresentanza e forse per sbrogliare un paio di nodi che ancora gettano ombre sulla programmazione della rete del prossimo autunno. Ovvero, prima di tutto, il tandem Fazio-Saviano. Ruffini lo conferma al mercoledì, l’azienda esclude che possa subire la concorrenza della Champions League; Fazio però non ci sta a vedersi negare la periodicità settimanale.

Alla fine Marano su tutti: “La collocazione non è stata decisa, è ancora tutto da vedere”. L’altro fronte caldo è quello del programma di Serena Dandini e qui Ruffini non smentisce le voci di ridimensionamento di “Parla con me” per “valorizzare” i 150 anni dell’Unità d’Italia. “L’uno non è al posto dell’altro” ha voluto sottolineare per poi aggiungere: “Troveremo una soluzione”.

Resta scoperto anche il nervo Santoro. Il nome del giornalista e conduttore di Raidue compare in effetti accanto a quello di Floris (Ballaro) e Paragone (L’ultima parola) nell’attivo aziendale, e pure gli viene confermata la serata del giovedì. Incerto semmai il contenuto e la forma dell’intervento, se cioè da interno con una trasmissione in cui mettere “la faccia”, magari proprio Annozero, o da esterno con produzioni di docu-fiction.

Il resto è “normale amministrazione”: una Simona Ventura agevolmente nei panni di madrina della serata, accompaganata sul  palco da Francesco Faccchinetti, e una prima fila di volti Rai pronti a riprendere le redini dei programmi. Tra questi erano presenti: Monica Setta, Mara Venier, Eloisa Isoardi, Milena Gabanelli e Giovanni Floris: