tv

Rai, venerdì l’udienza per il reclamo contro il reintegro di Ruffini

Verrà discusso venerdì 16 luglio il reclamo avanzato dalla Rai contro l’ordinanza del Tribunale di Roma che ha reintegrato Paolo Ruffini alla direzione di Raitre. ”Ci siamo costituiti e presenteremo una nuova memoria con altre testimonianze” ha detto l’avvocato di Ruffini, Domenico D’Amati.

Il Cda della di Viale Mazzini aveva deciso l’8 giugno scorso all’unanimità’, dopo aver considerato il parere dei legali dell’azienda (gli stessi che avevano inoltrato ricorso) il reintegro di Ruffini alla direzione di Raitre, ma con ”ogni piu’ ampia riserva all’esito della decisione del reclamo”. ”Noi depositeremo la documentazione – ha spiegato D’Amati – ma per conoscere la decisione bisognera’ attendere ancora qualche giorno”. Nella memoria, spiega il legale di Ruffini, che preferisce non entrare nel dettaglio, si ribadisce tra l’altro ”l’assoluta inadeguatezza degli incarichi affidati a Ruffini dopo la sua rimozione di ‘natura discriminatoria’ dalla direzione di Raitre”.

Da parte sua il direttore generale della Rai Mauro Masi, esattamente un mese fa, parlando di fronte alla commissione di Vigilanza, aveva definito l’ordinanza del giudice del lavoro di Roma che ha reintegrato Ruffini ”totalmente infondata in fatto e in diritto”, annunciando che questo concetto era stato espresso anche nel reclamo che verra’ discusso nell’udienza di domani. In ogni caso, per Ruffini, disse in quell’occasione Masi, ”non c’e’ stata alcuna rimozione ma si è trattato di normale avvicendamento aziendale. Le sentenze della magistratura devono essere rispettate e la Rai ha adempiuto ai suoi obblighi reintegrando Ruffini. Ma consideriamo l’ordinanza totalmente infondata in fatto e in diritto”.

To Top