Rai, Zavoli: "Convocherò vertici sul caso Minzolini"

Pubblicato il 18 ottobre 2011 15:31 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2011 16:09

ROMA – ''La mia intenzione, che anticipo oggi, e' di ascoltare i vertici Rai per capire come uscire da questa situazione''. Lo ha detto il presidente della commissione di Vigilanza Rai, Sergio Zavoli, rispondendo ad alcune richieste dei parlamentari sulle ultime vicende che hanno coinvolto il direttore del Tg1, Augusto Minzolini.

In particolare, la deputata di Fli Flavia Perina ha chiesto la convocazione dello stesso Minzolini, del dg Lorenza Lei e dell'Usigrai in merito alla polemica con il presidente della Camera, Gianfranco Fini.

Il deputato dell'Udc Enzo Carra ha invece criticato l'assenza di una diretta, sempre da parte del Tg1, della manifestazione di sabato scorso a Roma.

Zavoli ha ritenuto di non interrompere la discussione sull'atto di indirizzo per il pluralismo, all'ordine del giorno, prendendo pero' l'impegno ad occuparsi del tema sollevato dai due parlamentari la prossima settimana. Oggi in commissione si e' discusso quindi il punto 14 dello stesso atto, secondo il quale ''i contributi intesi quali filmati, tabelle, schede e quant'altro, non possono avere profilo rappresentativo di una tesi precostituita funzionale all'attacco diretto o indiretto degli ospiti presenti in trasmissione o di soggetti che, in quanto assenti, non possono difendersi''.

La disposizione e' stata fortemente criticata dall'opposizione, che in piu' emendamenti ne ha chiesto la soppressione. In particolare, il senatore del Pd Vincenzo Vita ha sostenuto che ''la Rai sarebbe cosi' l'unico broadcaster a non poter utilizzare tabelle e filmati'', definendo il testo ''incredibile ed abnorme''. Sulla stessa linea anche il capogruppo dell'Idv, Pancho Pardi, secondo il quale ''si tratta di una norma inapplicabile, anche perche' non si capisce chi dovrebbe essere a giudicare tali tabelle''. Per assenza di tempo non si e' proceduto ad alcuna votazione e la discussione e' stata aggiornata a domani.