Bus in fiamme: Ramy e Adam ospiti da Fazio. Salvini: “Quando si faranno eleggere…”

di Alessandro Avico
Pubblicato il 24 marzo 2019 19:27 | Ultimo aggiornamento: 24 marzo 2019 20:59
Bus in fiamme: Ramy e Adam ospiti da Fazio. Salvini: "Quando si faranno eleggere..."

Bus in fiamme: Ramy e Adam ospiti da Fazio. Salvini: “Quando si faranno eleggere…” (Ansa)

ROMA – Fabio Fazio a “Che tempo che fa” ha deciso di invitare come ospiti i due giovani eroi di San Donato Milanese, Ramy e Adam. Sono loro i due ragazzini che hanno sventato la strage sull’autubus incendiato da Ousseynou Sy avvertendo i carabinieri e i loro genitori. Un fatto successo solo pochi giorni fa e che ha fatto conoscere a tutta l’Italia Ramy e Adam, con le loro famiglie. Per i due si sta anche muovendo la macchina della burocrazia per dargli la cittadinanza italiana

Fazio quindi non ha perso occasione. Un invito dal vago sapore di sfida al ministro Matteo Salvini, alle prese con l’appello delle famiglie dei due ragazzini di concedere loro la cittadinanza onoraria per meriti. Un’occasione più unica che rara per il conduttore di Raiuno, anche per rilanciare il tema dello Ius soli del quale si è tornato a parlare negli ultimi giorni.

Nel frattempo Salvini non ha perso occasione per tirare fuori ancora una volta il suo cavallo di battaglia, ovvero quello del “farsi eleggere” per poter dire le cose. Lo ha fatto anche proprio con il piccolo Ramy, al quale piacerebbe dare la cittadinanza a tutti i suoi compagni ma “questa è una scelta che potrà fare quando verrà eletto parlamentare, per intanto la legge sulla cittadinanza va bene così com’è”, ha detto Salvini. Chiaramente per farsi eleggere parlamentare il piccolo Ramy dovrà prima diventare cittadini italiano. 

Sulla concessione della cittadinanza al ragazzino di origini egiziane, “stiamo facendo tutte le verifiche del caso perché prima di fare scelte così importanti bisogna avere controllato tutto e tutti”, ha detto Salvini. “Assolutamente no”, ha poi risposto il vicepremier a chi gli ha chiesto se questa potesse essere un’occasione per cambiare la legge. (Fonte Ansa).