Rita Dalla Chiesa: “C’è troppo odio contro gli agenti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2019 13:27 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2019 13:27
Rita Dalla Chiesa, Ansa

Rita Dalla Chiesa (foto Ansa)

ROMA – Intervistata da La Verità, Rita Dalla Chiesa lancia l’allarme terrorismo: “C’è troppo odio contro gli agenti. Stiamo tornando verso un periodo che pensavamo chiuso da un pezzo, e invece non è vero”.

“Gli episodi che hanno fatto male ci sono stati, è indubbio – dice poi Rita Dalla Chiesa difendendo le forze dell’ordine – e fanno vergognare chi crede in questi ragazzi. Però sono episodi. La vita è fatta di quotidianità, e nella quotidianità questo non avviene”. 

La Dalla Chiesa critica poi le parole di Saviano e Chef Rubio, che secondo lei sono “le nuove monetine buttate addosso agli agenti nel Sessantotto”.

“Come quelle – continua – buttate sulla bara di Antonio Annarumma, il poliziotto ucciso un mese prima della strage di piazza Fontana. Ci sono circoli che vorrebbero essere culturali e invece sono circoli di poveracci in un sistema che li fa camminare sul tappeto rosso”.

Capitolo . M5s e Pd? “Fanno alleanze tra gente che si sputava addosso fino al giorno prima…”.

Giorgia Meloni e Matteo Salvini? “Almeno non hanno tradito. Mi sono stufata di sentire del Papeete: perché non parliamo di Capalbio, patria degli intellettuali che non hanno voluto gli immigrati?”

La presentatrice tv è intervenuta poi sullo scontro tra Lilli Gruber e il leader della Lega: “Sta diventando sempre più astiosa. Occorre un confronto senza pregiudizi, senza aggressioni verbali e senza quei sorrisetti che vorrebbero ferire e umiliare chi li subisce, ma in realtà umiliano soltanto chi li fa”.

Gruber che si è scontrata recentemente anche con Giorgia Meloni.

“Ha dovuto pregarla di essere più educata – dice la Dalla Chiesa – C’era più rispetto ai tempi delle piazze piene di Craxi, Berlinguer, Almirante. Allora c’era una base, oggi sono rimasti i centri sociali”.

Fonte: La Verità, Il Giornale, Huffington Post.