Io e Te, Rita Dalla Chiesa: “Ho fatto l’amore in un vagone del treno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2020 10:22 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2020 10:25
Rita Dalla Chiesa, Io e Te

Io e Te, Rita Dalla Chiesa: “Ho fatto l’amore in un vagone del treno”

ROMA -Intervistata da Pierluigi Diaco, ospite di Io e Te, Rita Dalla Chiesa parla della sua carriera, dei suoi viaggi, di Alessandra Amoroso e delle sue esperienze… amorose.

Capitolo avance indesiderate.

“Avance indesiderate? Si risponde con un sorriso. L’ho sempre buttata sul ridere, li ho spiazzati. Basta dire no.

Se io avessi subito una violenza, io l’avrei denunciata pubblicamente. Non c’è bisogno di denunciarla formalmente ala polizia. Basta tirare un ceffone”.

“Andiamo su un terreno abbastanza particolare – continua – A me non mi è mai successo di sentirmi dire se tu non vieni con me tu non fai una trasmissione. Mai”.

Capitolo… viaggi

Rita Dalla Chiesa ha poi parlato di viaggi e della sua paura di volare:

“Quando prendevo l’aereo mi imbottivo di farmaci e non mi godevo la vacanza per il terrore del viaggio di ritorno.

Per questo motivo, ho sempre preferito viaggiare in macchina o in treno…”.

Diaco a quel punto chiede: “È mai successo qualcosa di indicibile su un mezzo di trasporto, treno, aereo? Io direi anche risciò, ma non vorrei dire qualcosa di personale…”.

“È accaduto – risponde Rita Dalla Chiesa – ovviamente nell’ambito di una relazione… Il posto era il vagone letto di un treno. Molto romantico, sei i due in uno spazio piccolo e dal finestrino entra la luce dei posti che attraversi. Ovviamente in stazione, bisogna tirare giù la tendina”.

Rita Dalla Chiesa e… Alessandra Amoroso

Rita Dalla Chiesa è una grande fan di Alessandra Amoroso:

“E’ una ragazza eccezionale. Ha misurato sempre la sua visibilità, le sue partecipazioni televisive e c’è con il suo mestiere che è la musica e l’intelligenza.

Io mi auguro che quando si potrà tornare a vedere i concerti, voi possiate andare a vedere Alessandra Amoroso dal vivo perchè merita veramente.

Io l’ho fatto e ho anche presentato l’incontro con le fan che le vogliono davvero bene e lei si è fermata con tutte”.

“C’era una canzone che si chiama Dove sono i colori. Per quell’album fece un concerto in televisione per il 26 dicembre.

Quella sera io avevo ospiti a cena e c’erano anche dei cantanti, abbastanza famosi, che guardavano diffidenti perché sono sempre invidiosi del successo altrui soprattutto se questo successo arriva da persone giovani”. (Fonte: Io e Te).