Roberta Bruzzone: “L’imitazione di Virginia Raffaele? Io sono più gnocca”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 marzo 2018 13:23 | Ultimo aggiornamento: 27 marzo 2018 13:23
Roberta Bruzzone

Roberta Bruzzone

ROMA – “La gente non può vomitare cazzate e pensare che vada bene così”.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

La criminologa Roberta Bruzzone, ospite di Francesca Fagnani per il programma “Belve”, non ama che venga confusa col mondo LGBTQ. “La inorgoglisce essere un’icona lesbo?”, chiede la giornalista. “No, non m’interessa niente”, risponde Bruzzone. “Si arrabbiò tantissimo perché un sito di Gossip scrisse che era stata vista in un locale gay …” afferma la conduttrice.

“Un conto è dire che sono un’icona, un altro è dire che ero in un locale gay, addirittura sulla consolle a gridare – dice la criminologa -. E’ una circostanza inventata, le due cose sono molto diverse. Se parli di me, devi farlo con cognizione di causa, altrimenti sono cavoli amari”.

“Disse che questa cosa avrebbe recato danni gravissimi alla sua onorabilità professionale”, aggiunge Fagnani. “Certo – ammette Roberta Bruzzone -, se non sono in un locale perché devi attribuire la mia presenza …”.

“Ma non è esagerato?”, insiste la conduttrice. Bruzzone tira dritto: “Assolutamente no. Se dico che lei era sulla via Salaria a passeggiare e si sono fermati gli automobilisti …”. “Sono cose diverse, fare la prostituta e frequentare un locale gay”, sottolinea la cronista tv. La criminologa è sicura: “Il modo in cui fu presentata la questione, era assolutamente propenso ad accreditare un certo genere, non di interesse sessuale, ma di atteggiamento e comportamento. Poiché mi è lontanissimo quel tipo di attività – prosegue -, l’ho ritenuta una circostanza squallida e falsa, quindi mi sono mossa …”.

 “Li ha querelati?”, chiede Fagnani. “Mi pare di sì, ne ho querelati diversi e non ricordo con precisione”. “Ha la querela facile”, chiude la giornalista. “Non ho la querela facile, ma bisogna tutelarsi”.

L’imitazione di Virginia Raffaele? “Io sono più gnocca” taglia corto la criminologa.