Roberto Poletti a Uno Mattina Estate: “Ho fatto una sola telefonata, alla direttrice Rai1 Teresa De Santis”

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Giugno 2019 15:13 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2019 15:13
Roberto Poletti a Uno Mattina Estate: "Ho fatto una sola telefonata, alla direttrice Rai1 Teresa De Santis"

Roberto Poletti a Uno Mattina Estate: “Ho fatto una sola telefonata, alla direttrice Rai1 Teresa De Santis”

ROMA – “Ho fatto una sola telefonata per essere qui, alla direttrice di Rai Uno Teresa De Santis”. Così Roberto Poletti, l’ex direttore di Radio Padania e biografo di Matteo Salvini, ora alla conduzione di Uno Mattina Estate, prova a smarcarsi dalle polemiche sul suo approdo in Rai, contestato in particolar modo dal Pd.

“È un momento di svolta della mia carriera – ha detto – Sono molto emozionato. Ieri notte ho finito di lavorare da un’altra parte”. Quindi un auspicio: “Vorrei essere giudicato in base al lavoro che faccio. Sui fatti, sui contenuti, sui linguaggi”. “Da parte mia – ha sottolineato – solo una precisazione: la mia unica telefonata per arrivare a condurre il programma è stata con la direttrice di Rai1 Teresa De Santis”.

“Con Valentina Bisti (che lo affiancherà a Uno Mattina, ndr) c’è un ottimo feeling, non è una frase di circostanza. Ci siamo conosciuti qualche tempo fa. Ringrazio l’azienda per avermi voluto a condurre Uno Mattina”, ha aggiunto Poletti nel corso della presentazione del day time estivo di Rai1, illustrato oggi a Viale Mazzini dal direttore della rete ammiraglia del servizio pubblico De Santis alla presenza dei conduttori degli appuntamenti della programmazione.

“Rispetto alle cose scritte in questi giorni – ha detto ancora l’ex direttore di Radio Padania e biografo di Matteo Salvini – ho fatto tante cose, tante esperienze. Vorrei essere giudicato in base al lavoro che faccio, sui fatti, sui contenuti, ho fatto tante altre cose. Sono un giornalista. Ho un enorme rispetto per l’azienda Rai e per le persone che ci lavorano, ma soprattutto per il pubblico che ci segue da casa”.

Una scelta, quella di affidargli la conduzione del contenitore mattutino dell’estate, difesa a spada tratta anche dalla direttrice di Rai Uno Teresa De Santis: “La scelta di Roberto Poletti risponde alla logica di addizione e moltiplicazione, ha un’esperienza di lungo corso in più direzioni, anche politica, e anche questo è arricchimento”, ha detto.

“Poletti l’ho conosciuto quando era parlamentare con la Federazione dei Verdi e Sinistra Democratica, per me è un po’ difficile dire che va nel senso di una scelta per rappresentare la Lega”.

Quindi De Santis ripercorso la storia della Rai “fatta di addizioni di rappresentanza”. Poi ha aggiunto: “Oggi abbiamo il compito di raccontare il Paese che evolve in una direzione che deve dare voce e rappresentazione anche ad altri ambiti”.

“Ho letto le polemiche degli scorsi giorni, posso capire la logica delle contraddizioni, ma il compito della Rai servizio pubblico deve restare quello di dare voce nella pluralità”. De Santis spiega che Poletti rientra nella “logica di addizione e moltiplicazione di possibilità e di racconto. E comunque si tratta di un professionista di lungo corso”. Poi ricorda che è stato parlamentare: “Ma non è una novità per la Rai”. E cita “Fabrizio Del Noce”. (Fonte: Ansa)