Samanta Togni: “Ho sofferto di anoressia e sono arrivata a pesare 43 chili”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Novembre 2019 20:54 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2019 20:54
Samanta Togni, Instagram

Samanta Togni (foto Instagram)

ROMA – Intervistata dal settimanale Nuovo, Samanta Togni rivela: “Ho sofferto di anoressia e sono arrivata a pesare 43 chili. Grazie alla mia famiglia e alla nascita di mio figlio sono riuscita a superare quel brutto momento. Oggi sono felice e guardo al futuro”.

Tutto è cominciato quando era adolescente, impegnata nel mondo della danza: “All’età di 16 anni, quando studiavo danza all’estero – racconta – prima a Londra e quindi a New York. L’anoressia è un problema che purtroppo colpisce molto spesso le ragazze che scelgono di fare le ballerine. Si cresce con stereotipi poco sani da imitare: io aspiravo a una fisicità senza forme, perché le vedevo come un difetto e così ho cominciato ad ammalarmi”.

La lontananza dalla famiglia non l’ha aiutata e per tre anni ha dovuto combattere. Poi è arrivato suo figlio: “Ho voltato pagina quando mi sono fidanzata con il padre di mio figlio, Mirko Trappetti, e sono rimasta incinta. Da quando ho scoperto di aspettare un bimbo, è cambiato il mio modo di vedere la vita”.

A breve, il 15 febbraio, le nozze col fidanzato Mario Russo: “E’ scoccato il colpo di fulmine: ci siamo conosciuti sul treno ad alt velocità Napoli – Roma. Da quel momento non ci siamo più lasciati”.

Fonte: settimanale Nuovo.