Sandra Milo a Live non è la d’Urso parla dell’incontro col premier Conte

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Giugno 2020 11:59 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2020 11:59
Sandra Milo ospite a Live non è la d'Urso parla dell'incontro col premier Conte

Sandra Milo a Live non è la d’Urso parla dell’incontro col premier Conte (Foto da video)

ROMA – Sandra Milo racconta a Live non è la d’Urso il suo incontro con il premier Conte.

L’attrice si era incatenata qualche giorno fa davanti a Palazzo Chigi, durante il personale sciopero della fame, chiedendo udienza al Presidente del Consiglio.

Sandra Milo voleva portare l’attenzione sui problemi dei lavoratori del mondo dello spettacolo, difficoltà aumentate durate il lockdown per il Coronavirus.

Ecco cosa ha detto a Barbara D’Urso: “Mi sono incatenata perché il Presidente mi aveva telefonato. E’ stato molto gentile. Mi aveva promesso che mi avrebbe telefonato il giorno dopo. Lui non l’ha fatto. Lo capisco perché gli impegni erano tanti ed importanti”.

Poi parla dell’incontro: “Abbiamo atteso in una sala. Penso che si sia preoccupato perché stavo sotto al sole. Ha avuto una forma di attenzione nei miei riguardi. Lui era in seduta con il Governo per cose assai importanti. E’ stato molto gentile. Quando mi ha visto ha spalancato le braccia e mi ha detto: ‘Sono qua’ e io ho giunto le mani e l’ho ringraziato. Ci siamo seduti, abbiamo cominciato a parlare. Ero li per parlare dei lavoratori autonomi, delle partite Iva che stanno vivendo grossi difficoltà”.

“Lui mi ha promesso la massima attenzione. Lui mi spiazza sempre. Non mi aspettavo di essere ricevuta come non mi aspettavo la sua telefonata. Provo dell’ammirazione per lui e sono contenta che sia alla Presidenza del Governo. Ha promesso di fare tutto il possibile. Lavora tantissimo per gli italiani. E’ difficile il tutto. Ho chiesto di levare l’Iva fino all’anno prossimo”. (Fonte Mediaset Play)