Sanremo 2019, ascolti giù rispetto al 2018. Ma la Rai si giustifica: “L’anno scorso c’era Fiorello”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Febbraio 2019 11:25 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2019 12:47
Sanremo 2019, ascolti giù rispetto al 2018. Ma la Rai si giustifica: "L'anno scorso c'era Fiorello" (foto Ansa)

Sanremo 2019, ascolti giù rispetto al 2018. Ma la Rai si giustifica: “L’anno scorso c’era Fiorello” (foto Ansa)

SANREMO – Ma alla fine, in termini di ascolti, come è andato “Sanremo“? Alle 10 del mattino, puntuali, sono arrivati i dati.

Sono stati quasi 10,1 milioni gli spettatori della prima serata del “Festival”, con uno share del 49,5%. Un risultato in calo rispetto al 2018, quando la prima serata del festival aveva ottenuto in media su Rai1 il 52.1% di share con 11 milioni 603 mila telespettatori. 

Ma, spiegano dalla “Rai”, l’anno scorso c’era un traino forte come quello di Fiorello. Fiorello che annunciò l’entrata in scena di Claudio Baglioni. Tanto che la “Rai” parla di “grande successo” malgrado il calo.

Lo scorso anno l’ascolto medio della prima serata del”Festival” fu di 11 milioni 63mila spettatori con il 52,1%. La prima parte venne seguita da 13 milioni 776mila spettatori con il 51,4%; la seconda da 6 milioni 619mila spettatori con il 55,3%. 

“In termini di numero di spettatori, “Sanremo 2019″ – nota il blogger televisivo Massimo Galanto –  è il Festival con il risultato più scarso degli ultimi 10 anni (nel 2008 meno di 10 milioni)”.

Dalla “Rai” però minimizzano: “Siamo molto, molto soddisfatti – dice l’amministratore delegato Fabrizio Salini – Il grande risultato di ascolti premia un ottimo lavoro della ‘Rai’ per un bellissimo ‘Festival’. Andiamo avanti cosi'”.